Voglia di Sicilia: pasta di kamut, zafferano e mandorle

Giovedì, 18 marzo 2010



ore 17,00

Ogni tanto mi piace sperimentare, mescolare gusti, idee, immagini. Ogni tanto mi manca la Sicilia. Ogni tanto mi invento, sempre che di invenzione vera e propria si tratti (!) qualche piatto un pò diverso, in cui rincorro i sapori della mia terra. Così se broccoletto chiama Sicilia come mandorla chiama Sicilia e sono, inoltre, gli unici due ingredienti che si hanno a portata di mano più o meno all’ora di pranzo, ecco che le associazioni nascono per forza di cose (?!) spontanee.. in più, se il pangrattato non c’è (e in Sicilia sulla pasta ci va…. proprio come in Emilia il parmigiano sta su tutto!) in qualche modo bisogna pur ingegnarsi!

Quel quid in più è dato dalla pasta di kamut e dallo zafferano (siciliano) prodotto da una mia amica! Ma un attimo, procedo con ordine. A Taste avevo acquistato delle penne rigate di kamut (marchio registrato) della linea selezioni monograno (quindi pasta prodotta in purezza, con un solo tipo di grano) di Valentino Felicetti una pasta che mi è piaciuta tantissimo visto che sa di grano e tiene bene la cottura, tra l’altro biologica e trafilata al bronzo. Beh, avendola sotto mano il buttarla in pentola è stato un gesto incredibilmente naturale..

Eccomi quindi allo zafferano..! Prodotto nelle zone interne della Sicilia dall’Azienda agricola Torretta dei Lombardi, senza concimi chimici o diserbanti, viene coltivato e raccolto a mano. La raccolta si effettua nelle prime ore del mattino essiccando, in giornata, solo gli stimmi (se volete saperne di più cliccate qui). Una volta aperto il vasetto, credetemi, si sente un profumo intenso, suadente, a dir poco delizioso che non si dimentica facilmente.

Penne di kamut, broccoletti, mandorle e zafferano

per 2 persone

130g penne rigate di kamut (io ho usato le selezioni monograno Felicetti)

250g broccoletti

2 acciughe sottolio

1/2 scalogno o cipolla

1 cucchiaio di mandorle tritate

2-3 stimmi di zafferano (o zafferano in polvere)

Pulite i broccoletti e cuoceteli brevemente al vapore. Fate sciogliere gli stimmi di zafferano in poca acqua caldissima. Versate un filo d’olio in una padella (meglio se un saltapasta), unite lo scalogno tritato finemente e le acciughe. Fate stufare per qualche minuto aggiungendo, se necessario, un cucchiaio d’acqua di cottura della pasta.

Aggiungete quindi i broccoletti e fate saltare il tutto per pochi minuti. Mettete a cuocere la pasta. Fate tostare in un padellino antiaderente le mandorle tritate. Quando la pasta è pronta versatela nella padella con i broccoletti, unite lo zafferano sciolto. Saltate per qualche minuto in modo da amalgamare bene. Mettete la pasta nel piatto e spolverizzatela con le mandorle tritate.

About these ads

2 thoughts on “Voglia di Sicilia: pasta di kamut, zafferano e mandorle

  1. Che bella ricetta,ultimamente sto mangiando la pasta di kamut che mi faccio in casa,proverò questa ricetta,peccato che non avrò il tuo zafferano.Ciao :-)

    • Mmhh davvero fai la pasta di kamut in casa? Che brava!! Io non ho ancora preso confidenza con tagliatelle & co. fatte a mano (tra l’altro ho anche un set di accessori per la pasta da usare con il Kitchen Aid mai aperto!), ma un giorno proverò…e ti racconterò.. ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...