C’era una volta un mango…

Giovedì, 25 marzo 2010

ore 17,00

Il mango era lì, nella fruttiera nera, da diversi giorni ormai. Stretto tra le arance siciliane e le mele del Trentino aveva l’aria carica di sfida, di chi non voleva saperne più di stare a maturare in quel caos frutticolo apparentemente ordinato. Se avesse potuto parlare, sono certa, mi avrebbe lanciato improperi di tutti i tipi. La sua buccia era mutata da verde brillante a giallino puntinato di verdino, una chiazzatura diligente che mi fa venire in mente i quadri di Georges Seurat. L’avevo comprato la settimana scorsa con l’idea di utilizzarlo per fare qualcosa di fresco. Poi è rimasto in stand-by.

A quel punto cosa potevo fare? Rientrata a casa poco prima di pranzo lui era ancora lì.. a guardarmi?! Così, invece di pensare a sfamare il marito.. l’ho affrontato. L’ho guardato con aria altrettanto aggressiva e gli ho detto “Adesso tocca a te!” (perdonatemi se vi racconto che parlo con un..ehum..mango?! hahaaaha). Il risultato? Un sorbetto-che-non-è-sorbetto, è un pò gelato ma non ha la panna: ecco ce l’ho fatta a spiegarlo? pppfiuuu!

La ricetta mixa mango e succo d’arancia e un pò di latte. Viene fuori un sorbetto-gelato fresco e delicato, non troppo dolce, cremoso ma leggero. Ho anche aggiunto un cucchiaino di sciroppo di glucosio comprato durante uno dei miei raptus da acquisto gastronomico-compulsivo in un negozio che vende articoli per pasticceria. Il secchiello è da 1 chilo e ne avrò usati, sì e no, 40g!!! Comunque, il merito del glucosio è quello di inibire la cristallizzazione dello zucchero (oltre a dare maggiore corposità), così si evita che, una volta in freezer, il sorbetto-gelato diventi duro come una pietra…

Sorbetto di mango e arancia rossa

400g polpa di mango

130g zucchero

150g latte, parzialmente scremato

45g succo d’arancia rossa

20g sciroppo di glucosio

Scaldate il latte con lo zucchero, quando quest’ultimo sarà sciolto unite lo sciroppo di glucosio facendo attenzione a scioglierlo bene. Fate raffreddare il composto. Infine frullate la polpa di mango con il succo d’arancia e il latte zuccherato.

Fate mantecare nella gelatiera.

Nota: se il glucosio non lo trovate (cosa molto probabile) potete aggiungere alla miscela di latte altri 20-25g di zucchero; se non avete la gelatiera versate il sorbetto in un contenitore non troppo profondo, mettetelo in freezer e mescolatelo ogni mezz’ora per mantecarlo (non è un sistema molto veloce, ma il gelato è buono!).

About these ads

4 thoughts on “C’era una volta un mango…

  1. …anche Seurat sei riuscita a citare!
    Grazie dell’mms… non so fare a rispondere però, sono una persona anziana…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...