Arriva l’estate? *Gaspacho* di carote e arancia

Venerdì, 30 aprile 2010

ore 11,20

Il sole che scalda la pelle, il piacere di andare in bici sentendo l’aria tiepida che accarezza il viso, le giornate che all’improvviso diventano lunghissime. Ecco, con tutti questi pensieri nella mente, mi sono già sintonizzata sul canale “estate”. Troppo presto? Forse. Ma da queste parti le ragazze hanno già inaugurato il look non-so-come-vestirmi alias odio-le-mezze-stagioni con t-shirt a maniche corte abbinate a invernali stivali di pelle. Qualcuna ha osato temerariamente shorts e infradito, altre hanno messo il maglione di cotone e le ballerine. Questo non-stile primaverile mi ha fatto tornare in mente alcuni originali look australiani (ancora con questa Australia??! basta!!) davvero degni di nota in cui gli stivali o il colbacco di pelo di Ieti (!! LOL) si abbinano a leggeri abitini per trascorrere la giornata in spiaggia (come la mitica Bondi, si legge Bondai). Il fatto è che in agosto a Sydney è inverno con temperature molto miti di mattina e basse di sera, mentre nel Queensland è una sorta di estate freschina o rovente (dipende dai momenti).

Tornando alla cucina.. L’anno scorso ho comprato un librettino in francese edito dalla Solar sul “Gaspacho” una zuppa fredda di verdure crude, tradizionale della cucina spagnola o meglio andalusa, molto liquida, solitamente a base di pomodoro, servita spesso in un bicchiere alto con ghiaccio. Da questo utilissimo libretto ho carpito una ricetta golosa e insolita che risponde appieno alla mia voglia di cibi freschi e leggermente aciduli. Carote e arancia: matrimonio quasi perfetto e bilanciato. Dolce e aspro che si sposano con un velo di aceto per una sensazione di leggerezza immediata. Naturalmente l’ho un pò sistemata secondo i miei gusti. Voi potete fare lo stesso.

Gaspacho di carote e arancia

(ricetta adattata da “Gaspachos” Edizioni Solar)

300g carote

15cl succo d’arancia fresco

2cl olio di nocciola (oppure olio di semi)

15g mollica di pane bianco, rafferma e senza crosta

1,5 cucchiai di aceto di vino bianco

sale e pepe bianco

acqua minerale q.b.

Lavate e pelate le carote, tagliatele a cubetti. Fatele cuocere per 5 minuti al vapore oppure nel microonde. Lasciatele raffreddare. Nel frattempo tagliate la mollica di pane a cubetti e imbevetela d’aceto. Mescolatela con le carote raffreddate. Aggiustate di sale e pepe e mettete in frigo a macerare, in un contenitore chiuso, per 1 notte.

Il giorno dopo mettete le carote nel frullatore. Unite il succo d’arancia e l’olio di nocciole. Frullate bene il tutto aggiungendo abbastanza acqua minerale da ottenere una zuppa piuttosto liquida (regolatevi, però, secondo i vostri gusti).

Versate il gaspacho in bicchierini e mettete in frigo fino al momento di servire. Se vi va, decoratelo con foglie di menta e accompagnatelo con pane tostato, crackers, grissini o tartine.

P.s.: secondo il marito l’olio di nocciola conferisce al tutto un gusto troppo “invernale”. Il suo suggerimento? Eliminarlo e aggiungere un pizzico di zenzero tritato fresco!!!



About these ads

2 thoughts on “Arriva l’estate? *Gaspacho* di carote e arancia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...