*Anchoiade* provenzale

Giovedì, 31 marzo 2011


ore 12,30

Oggi sono in fermento. Sarà che c’è il sole e sento gli uccellini twittare (lol), sarà che mi aspetta una settimana molto intensa (partendo da Milano e finendo a Verona) e sono già piuttosto “gassata” come l’acqua…Perrier! Insomma sento la bella stagione che avanza e pensando all’estate mi viene subito in mente Nizza.

Oggi perciò, ricettina provenzale da aperitivo in riva al mare o – per chi come me non ce l’ha più sotto il naso (sigh sigh) – in terrazza o che ne so, tra le mura di casa ma con la finestra spalancata! Una cremina di acciughe chiamata *anchoiade* (scusate ma ci vorrebbero i puntini sulla i che purtroppo non ho!) tutta homemade da spalmare su croccanti fette di pane (io mi son fatta prendere la mano e ho fatto dei pesciolini con uno stampino da biscotti) o verdure, aromatizzata all’aglio e resa frizzante da un pizzico di pepe e una goccia di aceto. E’ una sorta di fondue mediterranea (una cugina della bagna cauda piemontese, vale a dire) in cui intingere verdure fresche quali listarelle di peperoni, sedano, carote.

Immaginate per qualche minuto di trovarvi sulla Promenade, seduti magari su una delle famose sedie azzurre (ne vedete due qui!), e di mangiare una tartina all’anchoiade con in mano un bicchiere di kir (se non l’avete mai assaggiato leggete qui). Eh? Cosa dite? Svegliatemi, perché sto già sognando…

*Anchoiade* provenzale

16 acciughe sotto sale

2 spicchi d’aglio

3-4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

1/2 cucchiaino di aceto di vino rosso

pepe nero

erba cipollina per decorare e pane tostato per servire

Pulite le acciughe: eliminate la coda e la spina centrale, sciacquatele per togliere l’eccesso di sale. Asciugatele. Ricavate dei filetti.

Pelate e schiacciate l’aglio in un mortaio. Unite le acciughe e cominciate a pestarle dolcemente (potete anche tritarle finemente con due coltelli). Aggiungete l’olio e l’aceto e un pizzico di pepe. Mescolate/schiacciate il tutto con una forchetta fino a ottenere una cremina morbida.

Servite l’anchoiade con pane grigliato, erba cipollina, uova sode, verdure crude a piacere.

Niente tempo libero per pulire le acciughe? Beh, provate con quelle sottolio (ma non è proprio la stessa cosa)!

 

About these ads

2 pensieri su “*Anchoiade* provenzale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...