La zuppa fredda. Di ciliegie e vino rosso

Venerdì, 10 giugno 2011

ore 10,10

Trionfo di freschezza! Un cestino di ciliegie (di Vignola, per la cronaca) in una giornata nuvolosa quanto basta invita a giochi di alchimia. Una zuppa? Perché no?!

Con l’intervento del fuoco la frutta diventa morbida e assume un sapore rotondo privo di sommi picchi. La metamorfosi avviene in pochi minuti: le ciliegie si trasformano in un dessert minimalista reso stuzzicante dal vino rosso e dalle spezie.

Un dolce da merenda o dopo cena che si gusta da solo o si abbina a yogurt greco candido o gelato.

Zuppa fredda di ciliegie al vino rosso e spezie

per 2 persone

320g ciliegie da snocciolare

140g acqua

140g vino rosso (io avevo del vino di Bordeaux non molto costoso)

60g zucchero integrale di canna (aumentate o diminuite la dose secondo la dolcezza della frutta)

1/2 limone (succo) + la scorza di 1 limone bio

vaniglia naturale liquida qb

1 pezzettino di cannella Regina di Ceylon

Mescolate acqua, vino, zucchero, scorza di limone, vaniglia e cannella. Mettete sul fuoco e portate a bollore.

Nel frattempo snocciolate le ciliegie e spruzzatele con il succo di limone. Aggiungetele allo sciroppo bollente. Fatele cuocere per circa 15 minuti o fino a quando tenere, ma ancora intere.

Scolate le ciliegie dallo sciroppo e tenetele da parte. Fate ridurre lo sciroppo, a fuoco medio, fino alla densità desiderata (non troppo altrimenti non avrete più una zuppa!!). Filtratelo e versatelo sulle ciliegie.

Lasciatele raffreddare a temperatura ambiente, poi mettetele in frigo per alcune ore.

Servite la zuppa fredda al naturale oppure con yogurt o gelato.

About these ads