Primavera, bonjour. Crostata (lievitata) alle mele renette

crostata_renette

ore 19,00

E fu primavera. Talmente forte, calda e invadente, da far abbandonare ogni capo superfluo. Sotto un sole luminoso più di un flash. Primavera accompagnata da propositi e desideri. Indossare i miei sandali preferiti, bianchi. Tornare a Parigi seguendo le orme lasciate dai macarons di Pierre Hermé e scoprire i cioccolatini di Alain Ducasse. Tuffarmi nel blu del mare catanese. Bere un mojito straripante di menta fresca, mentre scende il tramonto sulla spiaggia. Dare un morso a una fragola dolce e polposa. Fare l’ultima crostata di mele renette della stagione.

crostata_renette4

Semplice e senza fronzoli. E’ una crostata che si ispira ai dolci casalinghi di una volta.. questa qui. Non troppo raffinata. Ruvidamente buona. Lo zucchero di canna è il suo fil rouge, sia nell’impasto che in superficie. A smussare gli angoli spigolosi, una morbida crema di mela e la dolcezza rotonda delle renette.

crostata_renette5

crostata_renette1

Si può fare in una classica teglia, oppure si può utilizzare un anello di metallo; si può fare una sola grande crostata o tante mini crostatine.

Crostata (lievitata) alle mele renette

per 1 crostata da 20 cm

per la frolla:

farina 00 | 250g

zucchero di canna, grezzo | 125g

burro | 125g

uova | 1 intero + 1 tuorlo

lievito | 5g

vaniglia qb

per la farcitura:

crema di mela* qb

mele renette | 2

zucchero di canna grezzo qb

Fate la frolla impastando burro a pezzetti, zucchero e un pizzico di vaniglia, aggiungete poi la farina e le uova. Formate un panetto schiacciato, avvolgetelo in pellicola e mettetelo in frigo per almeno 1 ora. Stendete la frolla un pò sottile (lievita in cottura) e usatela per foderare un anello da crostata o una teglia da 20cm. Mettete in frigo a rassodare per circa 30 min. Farcite la frolla con la crema di mela e fettine di mele renette sbucciate. Spolverizzate di zucchero di canna e cuocete in forno caldo a 175°C per 30-40 min. Lasciate raffreddare la crostata nella teglia.

*crema di mela | l’ho preparata in casa facendo cuocere 1-2 mele (sbucciate e a pezzetti) spruzzate con succo di limone + succo di mela bio e una bacca di vaniglia fino a quando tenere; poi, tolta la bacca, ho frullato tutto fino a ottenere una crema vellutata.

Piesse: l’impasto è un pò delicato, quindi è meglio stenderlo tra due fogli di carta forno; con gli avanzi ho fatto 3 mini crostatine al cioccolato ;)

English, please!!!

Crostata (lievitata) alle mele renette – Rennet apple (soft) tart

And it was spring. So strong, warm and intrusive, to take off unnecessary clothes. Under a bright sun. Spring accompanied by intentions and desires. Wear my favorite white and metal sandals. Return to Paris following the footsteps left by Pierre Hermé macarons and discover Alain Ducasse’s chocolates. Drink a mojito overflowing with fresh mint, while the sun goes down on the beach. Take a bite of a sweet and luscious strawberry. Bake the last apple tart of the season.

Simple, no frills. It’s a tart inspired by the tarts of the past, this one. Not too refined. Roughly good. The organic cane sugar is its leit motif, both in the dough and on surface. To smooth out the sharp edges, a soft apple sauce and the round sweetness of rennets.

crostata_renette3

Ingredients: for the pasta frolla lievitata (soft shortcrust pastry): all purpose flour 2 cups (250g) | organic brown sugar 2/3 cup (125g) | butter 1/2 cup (125g) | organic eggs, 1 whole egg + 1 yolk | baking powder 1 tsp (5g) | vanilla etract, to taste | for the topping: apple sauce* to taste | 2 rennet apples | organic brown sugar to sprinkle. Makes a 8 inches tart.

Make the shortcrust pastry by mixing butter, sugar and a pinch of vanilla, then add flour and eggs. Form a ball, wrap in foil and chill for at least 1 hour. Roll out the pastry quite thin (it will rise while cooking) and line a tart ring or pan 20 cm. Chill for about 30 min. Spread a layer of apple sauce on the pastry, top with the peeled and sliced ​​apples. Sprinkle with brown sugar and bake in preheated oven at 175°C for 30-40 min. or until golden brown. Cool in the pan.

*apple sauce | I used some homemade: cook 1-2 apples (peeled and chopped) sprinkled with lemon juice + organic apple juice and a vanilla bean until tender; removed the vanilla, blend until smooth.
P.S. with the leftover dough I made 3 mini chocolate tarts ;)

About these ads

4 pensieri su “Primavera, bonjour. Crostata (lievitata) alle mele renette

  1. La tua rosa di renette ci guarda sorridendo… forse sogna anche lei qualche bistrot parigino, oppure una colazione su una terrazza di fronte al mare…
    Le tue foto delicate mi rilassano, mi prendo tutto il tempo per leggere e mangiare lentamente la torta… ci sono cibi che vanno gustati solo con la calma, una pausa per noi stessi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...