*Castagnaccio-brownie* ovvero quando la castagna incontra il brownie..

castabrownieore 15.30

L’autunno è vento capriccioso e aria pungente, leggins e ballerine, un rossetto color rame, una tazza di caffè lungo, castagne e cioccolato. L’autunno è un castagnaccio che diventa maliziosamente un brownie cioccolatoso con pezzetti di noci fresche e pinoli che scricchiolano sotto i denti, uvetta morbida e aghi di rosmarino.

Non ho mai perso la testa per il castagnaccio toscano, ma l’idea di trasformarlo – sotto il segno del cioccolato e dell’olio extravergine d’oliva – mi attirava parecchio. Partendo da una vecchia ricetta di brownie il gioco è stato facile. E con un paio d’uova montate fino a diventar pallide come la nebbia, qualche cucchiaiata di cioccolato fuso e una manciata di frutta secca è nato un dolce sfizioso, rustico e piuttosto leggero.

castabrownie3Poi, certo, potete sempre tagliarne un quadretto senza troppa precisione, metterlo in una coppetta e coprirlo con del gelato ai pinoli. Potete assaporarlo piano piano, mentre il gelato cola sul cioccolato setoso.

Fuori il vento arrabbiato trascina via le foglie ingiallite in un vortice rumoroso. L’autunno profuma di bosco, brownie e castagnaccio.

*Castagnaccio-brownie* alla farina di castagne e cioccolato fondente

cioccolato fondente | 120g

farina 00 | 50g

farina di castagne | 35g

uova, bio | 2

zucchero | 150g

olio extravergine d’oliva delicato | 80g

sale un pizzico

uvetta, bio | 2 cucchiai

noci, grossolanamente tritate | 1-2 cucchiai

pinoli | 2 cucchiai

rosmarino fresco e zucchero a velo qb

Fate fondere il cioccolato e tenetelo da parte. Montate le uova con lo zucchero per alcuni minuti fino a farle diventare soffici e chiare. Aggiungete il cioccolato fuso, le farine (setacciate con il sale) e poi l’olio. Aggiungete l’uvetta*. Versate in una teglia foderata con carta forno. Decorate con noci e pinoli, ultimate con rosmarino fresco tritato. Cuocete a 170°C dai 15 ai 25 minuti secondo il grado di cottura** che preferite (tempi e temperature variano in base al forno!). Una volta freddo, tagliate il castagnaccio-brownie a losanghe e spolverizzatelo di zucchero a velo.

*ammollatela e strizzatela se vi sembra troppo secca (io uso quella bio e di solito la aggiungo senza ammollarla); **come i classici brownie, questo dolce è ottimo se lasciato leggermente umido/crudo all’interno, inoltre ricordatevi che la cottura prosegue anche dopo averlo tolto dal forno.

English please!!!

Autumn is a capricious wind and pungent air, leggings and ballerina shoes, a copper-colored lipstick, a hot cup of american coffee, chestnut and chocolate. Autumn is a castagnaccio cake that becomes a wickedly chocolatey brownie with chunks of fresh walnuts and pine nuts crunching under the teeth, soft raisins and rosemary sprigs.

I never lost my mind for the Tuscan castagnaccio* (a typical chestnut cake made of chestnut flour), but the idea of transforming it – under the sign of chocolate and extra virgin olive oil – attracted me a lot. Starting from an old recipe for brownies the game was easy. And with a couple of eggs whipped until pale like the fog, a few tablespoons of dark melted chocolate and a handful of dried fruit a sweet delicious, rustic and light cake was born. Then, of course, you can always cut it into squares, put it in a bowl and cover with pine nuts ice cream!! You can slowly enjoy it, while the ice cream is melting over silky chocolate. Outside, a angry wind carries away yellowed leaves in a noisy whirlwind. The autumn is the scent of the forest & castagnaccio-brownies.

*castagnaccio | is a rustic chestnut flour cake (castagna = chestnut) from Tuscany. Its taste is quite unusual between a cake and a savoury pancake with raisins, pine nuts, rosemary, extra virgin olive oil and walnuts. Usually no baking powder or sugar is added (high quality chestnut flour is supposed to be sweet enough). It’s traditionally made in autum (november-december) as new chestnut flour is prepared in early fall.

*Castagnaccio-brownie* alla farina di castagne e cioccolato fondente – Chestnut flour and dark chocolate brownie *castagnaccio* style

Ingredients: dark chocolate 60% cocoa 4.30 oz (120g) | all purpose flour (italian 00 flour) 1.80 oz (50g) | chestnut flour 1.25 oz (35g) | eggs, organic 2 | sugar 3/4 cup (150g; 5.35 oz) | “delicate” extra virgin olive oil 1/3 cup (80g) | a pinch of salt | raisins , organic 2 tbsp | walnuts, coarsely chopped 1-2 tbsp |pine nuts 2 tbsp | fresh rosemary sprigs and icing sugar to taste.

Melt the chocolate and keep aside . Whip the eggs with the sugar for a few minutes until soft and pale. Add the melted chocolate, all purpose flour sifted with chestnut flour + salt, and olive oil*.  Add the raisins**. Pour into a square tin lined with non-stick baking paper. Decorate with walnuts, pine nuts and chopped fresh rosemary. Bake at 170°C from 15 to 25 minutes depending on favourite texture/cooking*** (times and temperatures vary depending on the oven). When cool, cut the castagnaccio-brownie into diamond shapes and sprinkle it with powdered sugar .

*use a mild/delicate flavor extra virgin olive oil to let the chestnut flour give off its aroma;

**soak and squeeze raisin if it seems too dry (I use organic raisin and usually don’t need to soak it);
***like the classic brownies, this castagnaccio-brownie cake is great if left slightly wet/raw on the inside. Also remember that cooking continues even after removing the cake from the oven.
castabrownie2

 

 

 

 

 

 

 

 

About these ads

6 thoughts on “*Castagnaccio-brownie* ovvero quando la castagna incontra il brownie..

  1. Mi era sfuggito questo post e ora sorrido perchè anche stavolta siamo in perfetta sintonia! La settimana scorsa parlavo di autunno e castagne… :-)
    L’aria pungente è arrivata, che bello starsene al riparo in cucina, a creare dolci che sono un mix di sapori… l’idea del rosmarino mi piace, è insolita! E subito la mia mente corre, per la forma simile, agli aghi di pino e al Natale…

    • @Francesca Rosmarino e cioccolato sono due gusti che insieme mi piacciono, erbaceo e profumato l’uno, acido-dolce-e-amaro l’altro. E se aggiungiamo le castagne è quasi come fare un giro nel sottobosco d’autunno.
      Manca solo la neve, ma per quella c’è ancora tempo… ;)

  2. Pingback: Petit gateau pour Noel | Les Tantes Gourmandes

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...