Domenica, 22 agosto 2010

ore 15,15

Cosa fare una domenica mattina+pomeriggio di fine agosto quando il mare è lontano diversi chilometri e manca la voglia di mettersi in coda – a tempo indeterminato – al casello? Beh, cucinare__no??! Tra una pentolata e l’altra di confettura di rabarbaro (che vi propinerò domani heeehheee), in mezzo a burrosa pasta frolla con annessa crostata (di rabarbaro of course) ci ho messo infatti una macedonia, diciamo, un pò inusuale!

Fragole e pomodorini datterini con una manciata di menta e un impalpabile sentore di vaniglia. Il connubio può suonare troppo alternativo, lo so, lo so, ma vi assicuro che è perfetto (l’ispirazione soffia da Sud, da un delizioso gelato-pezzo-duro di fragole e pomodoro mangiato qualche anno fa dal geniale Corrado Assenza del Caffè Sicilia di Noto): la dolcezza delle fragole infatti va a nozze con il sapore delicato e leggermente acidulo del pomodoro.

La combinazione cromatica di rosso+rosso poi mi mette addosso una sferzata di energia! Mi sembra un’insalata di frutta e verdura con un certo appeal (alias fascino) anche per le consistenze (la compattezza del pomodoro sotto i denti, la morbidezza delle fragole..), deliziosa per combattere gli ultimi (? chissà) momenti di caldo afoso.

Fragole e pomodorini con menta e vaniglia

1 cestino di fragole (circa 250g)

8 pomodorini datterini

zucchero a piacere

qualche fogliolina di menta

1 goccia di estratto naturale di vaniglia

Lavate e pulite le fragole, tagliatele a fettine sottili. Lavate i pomodorini e tagliateli a metà.

Mescolate fragole e pomodorini, condite con zucchero a piacere, unite la vaniglia e qualche fogliolina di menta spezzettata con le dita.

Lasciate macerare la macedonia per mezz’ora prima di servirla in coppette di vetro oppure, come ho fatto io, in bicchieri da martini.