Sabato, 4 settembre 2010

ore 11,04

Qualche giorno fa sono sbarcata, improvvisamente (!), a casa del mio amico Kurt e gli ho rubato un pezzo di cocco fresco dal frigo! Vuoi mettere la comodità di avere della polpa di cocco a disposizione, senza dover rincorrere – con in mano un martello – la noce che dispettosamente rotola in giro per la casa, nel vano-quasi-impossibile tentativo di aprirla?!

Di solito non uso il cocco fresco per fare i dolci, quindi l’unica idea che mi è venuta sul momento è stata quella di rivisitare una vellutata crema al cocco che è già nel mio repertorio da secoli e secoli, sostituendo il cocco secco con scaglie di cocco fresco. Questa crema soffice e molto setosa (grazie al latte di cocco che è estremamente ricco di grassi vegetali) è un modo semplice ma goloso di gustare il cocco fresco e ha un lato piacevolmente chewy come si direbbe in inglese, ovvero “da masticare”. Oltre al sentore del cocco c’è poi il profumo del rum invecchiato 3 anni, percepibile ma non troppo forte.

Heiiiii! Fatemi sapere se la provate… se avete trovato uno spacciatore di cocco fresco nel fine settimana o avete scoperto il segreto per spaccare una noce di cocco senza fatica!!! Chiudo la cucina per oggi. Happy weekend!

Crema al cocco fresco e rum bianco

400ml latte di cocco

30g amido di frumento

zucchero a piacere

rum bianco, invecchiato 3 anni

cocco fresco in lamelle q.b.

Sciogliete l’amido nel latte di cocco, dolcificate a piacere e mettete il tutto in una casseruola dal fondo spesso. Portate dolcemente a ebollizione mescolando spesso e sempre nello stesso senso (è una crema, of course!).

Quando il composto si ispessisce e vela il cucchiaio toglietelo dal fuoco, aggiungete qualche scaglia di cocco (ottenuta con un pelapatate!) e 1/2 cucchiaio di rum.

Versate la crema in bicchierini o coppette e mettetela in frigo per qualche ora. Servitela fredda decorata con scaglie extra di cocco.

LA VOLETE PIU’ GOLOSA? Aggiungete qualche ricciolo di cioccolato fondente al 60% di cacao.

Annunci