Lunedì, 6 settembre 2010

ore 16,06

Dopo essermi imbattuta, ieri pomeriggio, nell’ordine: in una grandinata con chicchi grandi come noci, nella pioggia a dirotto, in una seconda grandinata e infine nella cosiddetta (in siculo!) pioggia assuppa viddanu (ossia in quella pioggia fitta fitta che cade leggera e sembra quasi che non ci sia, ma alla fine il contadino che non ha smesso di lavorare in campagna si ritrova intriso d’acqua) e aver impiegato 3 ore circa per andare in direzione di Firenze, per poi voltare i tacchi (o meglio le ruote) in direzione di Bologna ho quasi realizzato… che il barometro segna *autunno ormai alle porte* (that’s incredible! e l’estate dove è finita?!).

Questo clima assolutamente insopportabile mi fa venir voglia di un piatti saporiti e magari pure sostanziosi, visto che l’aria è fresca e il vento non smette di far ondeggiare le foglie della mia piantina di lavanda preferita! Così, all’ora di pranzo, ho spadellato delle crepe (ci andrebbe un accento che wordpress non ha, per cui chiedo scusa ai francofoni!) un pò speciali, nel cui impasto figurano le patate bollite. Strano vero? Almeno per me che sono amante delle classiche crepe alla francese e queste con le patate non le avevo mai prese in considerazione. Eppure la crepe di patata mi ha piacevolmente sedotta e devo darne merito agli inglesi (la ricetta è tratta da un numero di delicious.). Ha una texture soffice e delicata che in bocca diventa molto vellutata. L’ho farcita con una ratatouille di melanzane, zucchine e peperoni al timo per un’impronta mediterranea e accompagnata con una salsina di pomodoro e capperi siciliani. Per farle non vi occorreranno più di 90 minuti tra preparazione, riposo in frigo e cottura..

Crepe di patate con verdure al timo & salsa ai capperi

per la pastella:

2 uova medie

150ml latte

150g patate, già cotte e sbucciate

100ml panna fresca

75g farina

per il ripieno:

1 peperone rosso

1 melanzana, piccola

2 zucchine, piccole

1 scalogno

timo fresco q.b.

per la salsa ai capperi:

1/2 confezione di pomodori pelati

2 cucchiai di capperi siciliani, dissalati

un pizzico di paprika dolce, in polvere (o peperoncino)

Preparate la pastella. Mescolate uova, latte e panna aggiungete le patate schiacciate, la farina e aggiustate di sale e pepe (io ho frullato tutto con un frullatore a immersione). Mettete l’impasto in frigo per 30 minuti.

Fate soffriggere lo scalogno in un velo d’olio, aggiungete la melanzana tagliata a tocchetti e il peperone privato dei semi e tagliato a strisce. Salate e pepate, fate cuocere a fuoco lento, coperto. A metà cottura unite le zucchine tagliate a bastoncini e qualche rametto di timo. Quando le verdure saranno cotte unite un filo d’olio extra e un altro pò di timo.

Scaldate una padella per crepe e velatela con del burro. Friggete un mestolo di impasto (se dovesse risultare troppo denso potete allungarlo con altro latte) per volta formando la crepe. Lasciate cuocere bene ogni crepe per 2-3 minuti sul primo lato prima di rigirarla (l’impasto è fragile, aspettate che si siano formate delle bolle sulla superficie). Tenetele al caldo.

Preriscaldate il forno a 200°C. Farcite le crepe con una cucchiaiata di ratatouille di verdure. Arrotolatele e disponetele su una teglia coperta con carta da forno. Spennellatele con un filo d’olio extravergine d’oliva e infornatele per 5 minuti.

Nel frattempo fate la salsa ai capperi. Fate stufare per 5 minuti il pomodoro con i capperi e la paprika.

Servite le crepe calde accompagnate con la salsa.

Advertisements