Martedì, 26 ottobre 2010

ore 12,30

Poche chiacchiere oggi! Sono (ma non è una novità) in super ritardo: ho una pagina di giornale da consegnare e altri lavori da iniziare. Quindi bando al superfluo!

Avete mai assaggiato gli scones? Quei dolcetti inglesi, o meglio scozzesi, tondi e densi come panini? Si servono all’ora del tè con una noce di burro, qualche cucchiaiata di panna montata e tanta-tanta marmellata. Preparali in casa è facilissimo. L’impasto è semplice da maneggiare e si può aromatizzare a piacere con quello che capita (tipo cioccolato a pezzi, mandorle, nocciole, noci, uvetta, cannella e chi più ne ha ne metta!).

Non preoccupatevi se la loro forma non sarà perfetta: il lievito piuttosto abbondante tende a farli diventare delle piccole torri di Pisa (lol), d’altra parte credo di non aver mai visto degli scones tondi-tondi come la luna!!

Scones al pistacchio e miele

per 8-10 scones

225g farina con lievito aggiunto

1 uovo + 1 uovo extra per spennellare la superficie

70g burro a pezzetti

4-5 cucchiai di latte

1 cucchiaio di zucchero + 1 cucchiaino di miele

1 cucchiaio e 1/2 di pistacchi tritati

1/2 cucchiaino scarso di bicarbonato (=insomma la punta di un coltello!= 1 pizzico)

zucchero di canna q.b.

Setacciate farina e bicarbonato, unite lo zucchero e il burro. Impastate fino a ottenere un composto sbricioloso. Unite l’uovo, il miele e poi abbastanza latte da avere un impasto morbido. Aggiungete i pistacchi.

Stendete l’impasto con il mattarello a 1-2 cm di spessore (scegliete voi, se li preferite più o meno alti). Ritagliate dei tondi (se non avete uno stampino adatto usate un bicchiere!). Disponeteli su una placca foderata con carta da forno (io ho usato un tappetino di silicone), spennellateli con l’uovo extra diluito con qualche goccia di latte, decorateli con un pò di zucchero di canna e lasciateli dorare in forno già caldo a 175°C per 12-15 minuti (verificate la cottura con uno stuzzicadenti).

Serviteli caldi appena sfornati, oppure tiepidi, con marmellata, panna..e quel che vi suggerisce la voglia del momento!

P.s. forse non serve ricordarlo, ma gli scones sono buonissimi appena fatti poi tendono a perdere morbidezza. In ogni caso, il giorno dopo, potete tagliarli a metà e tostarli leggermente prima di sbafarveli (smile).