Mercoledì, 3 novembre 2010


ore 16,00

Impasta questo, trita quello, inforna e sforna, taglia, decora: oggi (e nei prossimi giorni) sono relegata in cucina, non per piacere ma per lavoro. Il risultato della clausura-nine-to-five (più o meno dalle 9 alle 5, ricordate la serie tv con Dolly Parton????) è che arrivata l’ora di pranzo avevo una montagna di dolci appena fatti – papabili come dessert – e niente di salato da dare al marito! Gulp!

L’idea di questa insalata super veloce e molto coreografica (adoro il colore rosso-rosa che acquistano le mele) l’ho avuta sfogliando una rivista inglese: la bella foto di rape e mele a fettine infatti promuoveva il nuovo libro dello chef Gordon Ramsay senza però avere accanto uno straccio di ricetta! Mannaggia!!! Di necessità virtù? Ecco la mia interpretazione: mele dalla buccia rossa varietà Modì che hanno un gusto dolce, venato di acidulo e zero farinosità; rape rosse già cotte; nocciole; aceto di lampone e olio d’oliva. Bumm! Il pranzo è servito (smile). P.s. per accompagnare, pane casareccio e del formaggio di latte di capra.

Insalata di rape rosse e mele: lavate 1 grossa mela Modì (o altra mela rossa non farinosa), privatela del torsolo e tagliatela a fettine sottili senza sbucciarla. Tagliate a spicchi 1 rapa rossa media, già cotta. Mettete rapa e mela in una ciotola. Condite il tutto con 1-2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale di Camargue e 1 cucchiaino di aceto di lamponi. Ultimate con una manciata di nocciole tostate tritate grossolanamente. La dose va bene per 2 persone poco affamate (heeeeh).

Advertisements