Lunedì, 13 dicembre 2010

ore 10,00

La glassa bianca scende sulle stelle di mandorle e cannella, si posa dolcemente sulle punte, crea uno strato sottile, candido e morbido come la neve; nell’aria è profumo di zucchero a velo. Non riesco a pensare a un dolcetto più squisitamente natalizio delle *zimtsterne*: letteralmente stelle di cannella (zimt=cannella/ sterne=stelle). Tipici biscotti delle feste (forse di origine ebraica) in molti paesi di lingua tedesca li ho assaggiati un paio di anni fa in Baviera e li ho ritrovati quest’anno in Alto Adige. Potevo lasciarmeli sfuggire? Certamente no!

Come una novella Scherlock Holmes del pasticcino mi sono messa sulle tracce della ricetta originale. Ho setacciato meticolosamente e con la lente d’ingrandimento i mercatini del Sudtirol confrontando pacchetto dopo pacchetto, stellina dopo stellina, pasticciere dopo pasticciere, per svelare a tutti il segreto della loro infinita bontà! L’esito delle ricerche? Non esiste una “zimtstern” uguale all’altra: ognuno fa il suo mix (solo mandorle, mandorle più nocciole, mandorle più marzapane) e ha la sua tecnica di preparazione segreta oppure no.

Le mie preferenze sono andate alla ricetta assaggiata a Monaco di Baviera – della pasticceria Rischart – che ho fortunatamente trovato, modificando il metodo di preparazione a modo mio. Ne ho fatte alcune dozzine, le ho chiuse in sacchettini di cellophane trasparente e le ho sigillate con un nastro di raso rosso (in foto non si vede!). Pronte per diventare un goloso regalo di Natale fatto con il cuore e tutto homemade.

*Zimtsterne* (stelle alla cannella)

125g nocciole tostate, tritate

375g mandorle tostate, tritate

13g miele

10g di cannella in polvere

90g albumi (di circa 3 uova medie)

250g zucchero a velo

Mescolate mandorle, nocciole, miele e cannella. Montate a neve gli albumi (a temperatura ambiente) con lo zucchero a velo, quando formano dei picchi e sono quindi chiari, lucidi e ben montati (circa 5-8 minuti) tenetene da parte 1/3 e mescolate il resto con il composto di mandorle.

Impastate bene con le mani e non preoccupatevi se il tutto vi sembra un pò granuloso.. dovete insistere! Formate una palla appiattita. Poggiatela tra 2 fogli di carta da forno e spolverizzatela con dello zucchero a velo. Stendetela con il mattarello allo spessore di 1 cm circa o poco più. Ritagliate delle stelline e disponetele su teglie rivestite con carta da forno. Impastate i ritagli e proseguite fino a esaurimento dell’impasto.

Spalmate le stelline con la glassa di albumi e zucchero tenuta da parte usando un coltellino da burro. Lasciatele riposare (in modo che la glassa si asciughi bene) per 4-5 ore. A questo punto potete dedicarvi ad altre attività.. (smile!).

Trascorso questo tempo, infornate le stelline in forno già caldo a 80°C per 8-10 minuti (aumentate i tempi di cottura se le volete più dure). Lasciatele raffreddare sulle teglie, poi staccatele dolcemente.

P.s. Se avete l’accortezza di usare solo zucchero a velo senza amido aggiunto otterrete un dolcetto privo di glutine.

Annunci