Giovedì, 23 dicembre 2010

ore 20,35

Gli ultimi biscotti del 2010! Potevo chiudere l’anno senza di loro? Senza i classici-richiestissimi-buonissimi omini allo zenzero? Ora che li ho sfornati in quantità industriale, regalati e mangiati in poche ore, posso ritenermi guarita (!) dalla “biscottite natalizia” che mi aveva colpita nelle ultime settimane. Appagata e felice (basta poco, certe volte!) vi passo la ricetta-last-minute…non si sa mai. Qualcuno di voi, stanotte, non ancora risanato dalla sopra citata malattia, potrebbe aver voglia di sfornarne 3 o 4 teglie….

P.s. Quelli che punteggiano i biscottini sono granelli di zucchero di canna (diversamente dal solito, in questa ricetta non si scioglie il miele con lo zucchero e il burro in un pentolino e l’effetto rimane granuloso e molto piacevole sotto i denti!); occhi, papillon & bottoni sono di glassa di zucchero (fatta con zucchero a velo setacciato e acqua); la super-ricetta è stata remixata da moi a partire da una di Donna Hay (oooh quando si tratta di biscotti con lei non si sbaglia mai!).

*Ginger cookies* (omini allo zenzero e zucchero di canna)

per il gingerbread mix:

90g zucchero di canna (a granelli grossi)

375g farina, setacciata

3 cucchiaini di zenzero in polvere

1 cucchiaino raso di bicarbonato

da aggiungere:

1 uovo

125g burro, a pezzi

230g miele

Preparate il gingerbread mix: mescolate tutti gli ingredienti, versateli in un barattolo a chiusura ermetica e lasciate “profumare” il tutto per 1 o 2 giorni.

Al momento di preparare i biscotti preriscaldate il forno a 180°C. Lavorate burro e miele fino a ridurli in crema. Unite l’uovo e il gingerbread mix. Formate 2 palle di impasto, avvolgetele nella pellicola trasparente e mettetele in frigo per almeno 30 minuti (io le ho lasciate per una notte intera). Stendete l’impasto tra 2 fogli di carta da forno, infarinati, fino allo spessore di 3-4 mm (o di più se vi piacciono i biscotti soffici). Ritagliate gli omini.

Infornateli su teglie foderate con carta da forno per 8-10 minuti (dovranno risultare ben dorati), diminuite o aumentate i tempi di cottura in base al vostro forno o alla durezza desiderata (il bicarbonato li rende morbidi).

Lasciateli raffreddare per qualche minuto sulla teglia, poi spostateli su una gratella. Decorateli a piacere con glassa di zucchero.


Advertisements