Lunedì, 21 febbraio 2011

ore 15,30

C’era una volta una *sparabiscotti*. Il termine sembra assolutamente innocuo, ma l’arnese di cui vi parlerò ha un non so che di diabolico! (hihi). Comprata sotto l’impulso natalizio della biscottite acuta, la mia sparabiscotti nuova di zecca era rimasta intonsa nell’armadietto fin troppo a lungo. Oggi, presa da insolito fervore ho pensato bene di inaugurarla senza immaginare che l’avrei odiata per un’ora circa.

Non so se ne avete mai vista una. La *sparabiscotti* è una sorta di sàc a poche rigido (la potete vedere qui) con dei dischetti di tantissime forme che vi permettono di sparare i biscotti direttamente sulla teglia. Dovrebbe essere un oggetto che ti facilita la vita, e in effetti lo è, ma usarla per la prima volta può essere traumatico!

La faccio breve. Premessa: ho perso il foglietto delle istruzioni, gulp. Pronto l’impasto per i miei biscottini provo a sparare (yes, sono una cowgirl molto aggressiva!) e… niente, nemmeno l’ombra di un frollino. Presa da un certo sospetto, la giro e rigiro, svito e avvito una decina di volte ed è sempre un..bel niente! In preda alla rabbia volo su internet. Scrivo “come usare sparabiscotti” e subito su YouTube mi sciroppo due o tre filmatini in inglese sull’argomento. Sembra tutto così facile. Mah. Torno all’attacco e riprovo. Zac…niente. Ma alloraaaa?? Svito e ri-avvito, metto l’impasto tolgo l’impasto, e mi incavolo pure parecchio. Per caso giro il pistone dalla parte giusta e.. clic.. il miracolo… alleluia..il primo biscottino è sulla teglia….

Il biscottino in questione si chiama *Spritz* (proprio come l’aperitivo! ma non è alcolico hihii), è tipico dei paesi nordici. Ho letto che in tedesco la parola deriva dal verbo *spritzen* che vuol dire più o meno spruzzare. Il nome quindi è legato al fatto che acquistano forma proprio con la sparabiscotti. La ricetta è di Martha Stewart nota conduttrice televisiva americana che si occupa di tutto ciò che riguarda la casa e il bon ton (dalla cucina al giardinaggio).

*Spritz* alla vaniglia

210g farina

168g burro, morbido

1 tuorlo grande

100g zucchero

1/2 cucchiaino di semi di vaniglia Bourbon

1 cucchiaio di latte (facoltativo)

Preriscaldate il forno a 180°C. Lavorate il burro con lo zucchero e la vaniglia. Unite la farina. Se il composto dovesse risultare leggermente compatto potete aggiungere il latte (io ne ho messo un pò di più e i biscottini hanno tenuto meno la forma).

Mettete il composto in una sparabiscotti con bocchetta lavorata (scegliete quella che più vi piace!) e sparate i biscotti su una teglia antiaderente (non mettete burro nè carta da forno sul fondo!). Infornateli per 8-10 minuti o fino a quando i bordi sono leggermente dorati e il centro ancora chiaro. Lasciateli raffreddare sulla teglia prima di staccarli delicatamente.

Annunci