Venerdì, 25 febbraio 2011

ore 13,00

Di nuovo a casa. La settimana è passata in un soffio tra un piatto di pasta alla carbonara mangiato da Roscioli a Roma e una passeggiata al Pantheon, sotto la luce lattea della luna, tra un caffè alla Feltrinelli e un giro in Piazza di Spagna.

Il mood del momento è tutto cioccolatoso anche in vista del Salon du Chocolat di Bologna dove conto di fare un salto proprio oggi pomeriggio. Per l’occasione mi sono lasciata tentare da una ricetta del maestro pasticcere Christophe Felder, un tempo al Crillon di Parigi, ora free lance, autore di libri di cucina e di una golosa e simpatica rubrica su Elle à Table francese.

Non avendo in casa tutti gli ingredienti necessari ho fatto qualche sostituzione al volo (il cioccolato fondente al posto di quello al latte e lo zenzero candito invece del limone) eh beh, anche così il risultato è da cader per terra dalla bontà! mmmh! Questa delizia arriva da un gustoso libretto tutto dedicato al cioccolato dal titolo inequivocabile “Les meilleurs choco-délices” di Felder edito da Minerva.

Tartellette alle nocciole, crema ciocco-ginger

per circa 4 tartellette di media grandezza

per la pasta sablée al cacao-nocciola:

125g burro, morbido

200g farina

1 uovo, piccolo

75g zucchero a velo

25g nocciole in polvere

1 cucchiaio abbondante di cacao amaro in polvere

un pizzico di sale

per la crema al cioccolato fondente:

200g cioccolato fondente al 50% cacao

10cl panna fresca

20g burro, morbido

1 cucchiaino di miele al limone

per il decoro:

zenzero candito e scaglie di cioccolato a piacere

Preparate la sablée. Lavorate burro, zucchero, sale, uovo e nocciole. Incorporate la farina setacciata con il cacao. Mescolate fino a ottenere una pasta soda. Avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per diverse ore, meglio se per 1 notte intera.

L’indomani fate la crema. Tritate finemente il cioccolato. Mettetelo in una terrina. In una casseruola portate la panna ad ebollizione e versatela in 3 riprese sul cioccolato, mescolando il tutto. Aggiungete il burro e il miele. Tenete da parte.

Stendete la sablée a 3-4 mm circa su un piano leggermente infarinato. Usatela per foderare degli stampini per crostatine imburrati. Mettete gli stampini in frigo per almeno 30 minuti in modo da rassodare l’impasto ed evitare crepe in cottura.

Preriscaldate il forno a 180°C. Fate cuocere le crostatine “in bianco” con l’aiuto di carta da forno e biglie di ceramica (o fagioli secchi) per 8-10 minuti circa. Eliminate carta e biglie e proseguite la cottura per altri 5 minuti o fino a quando saranno croccanti.

Fatele raffreddare. Depositate sul fondo delle crostatine dei pezzetti di zenzero candito. Ricopritele con la crema al cioccolato. Decoratele a piacere.


Annunci