Mercoledì, 27 luglio 2011

ore 10,30

Della serie: qui i gelati e i sorbetti non mancano mai, anzi vengono fatti più o meno a ciclo continuo un pò per soddisfare i desideri golosi del marito un pò per svuotare la dispensa in previsione (!! finalmente) di qualche giorno di vacanza.

Stavolta la mia vittima (heh, si fa per dire..) è stata il cuoco francese Guy Savoy il più giovane del gruppo di chef francesi che ha creato la Nouvelle Cuisine negli anni ’70.

Il suo sorbetto è semplicissimo (fa parte delle ricette, golose e alla portata di tutti, di un libro dedicato alla cucina tradizionale di casa Savoy) e molto intenso. Il gusto del cioccolato fondente è assoluto, quasi estremo (io ho usato un 75% cacao) domina ogni cucchiaiata, con tutte le sue sfumature che possono andare dall’acido al fiorito (in base al tipo di cioccolato usato). E’ il top se siete grandi estimatori del cioccolato amaro, altrimenti credo non faccia proprio al caso vostro! LOL

Sorbetto al cioccolato amaro, di Guy Savoy (tratto da questo libro)

100g cioccolato fondente al 70% cacao

30g cacao amaro in polvere

50g zucchero

20cl acqua

Spezzate il cioccolato. In una casseruola mescolate acqua e zucchero. Portate a ebollizione, quindi fatevi sciogliere il cacao e poi il cioccolato a pezzi fino a quando sarà fuso. Lasciate raffreddare.

Versate il composto nella gelatiera e lasciatelo mantecare.

Servitelo con biscotti o una fetta di torta.

Annunci