Mercoledì, 24 agosto 2011

ore 22,00

Fine delle vacanze, tempo di bilanci!

Dopo qualche settimana in Francia tiro le somme. La mia dispensa è stata invasa da scatole, pacchetti e barattoli di tutti i tipi. Ecco cosa ho portato a casa. Tra fissazioni di sempre e nuove, golose, scoperte gourmet.

Serie 1: non posso farne a meno

Libri di cucina: 4 (soltanto!!!)

Lattine di crema di marroni de l’Ardeche alla vaniglia: 3

Bottigliette di aceto di vino di Jerez: 2

Serie 2: vanilla-mania

Stecche di vaniglia de La Réunion (acquistate a una piccola fiera a tema): 5

Boccettine di essenza naturale 100% di vaniglia delle Antille (come sopra): 2

Serie 3: potrei diventarne seriamente dipendente

Sardine in scatola all’olio extravergine d’oliva la belle-iloise: 5

Finetti sticks (biscottini industrialissimi da sballo, magari scopro che esistono anche in Italia!): 1

Curly alle cacahuéte Lorenz: 1 sacchetto

Tè verde ai fiori di ciliegio, tè dell’hammam, tè matcha di Palais des Thés: 3

Serie 4: è +futile che utile!

Mulinello x zucchero-a-velo daddy: 1

Thai lemongrass (citronella) in conserva (che forse non userò mai..): 1

E potrei continuare ancora. Aggiungo solo le barrette di Carambar ® che ho usato per questa ricetta (metto il simbolo del marchio registrato per correttezza, ma non sono sponsorizzata dalla Carambar!!!! hah). Le Carambar non sono altro che delle barrette di caramelle mou alla francese create negli anni ’50. I francesi le adorano perché le associano all’infanzia, alla scuola e a piaceri innocenti.

La panna cotta al Carambar è dunque una semplicissima panna cotta al caramello. La ricetta arriva da uno dei libri acquistati in Francia, sistemata qua e là visto che le dosi delle caramelle erano davvero eccessive, per i miei gusti. Qualche aggiustamento l’ho fatto anche nella salsa con l’aggiunta di cioccolato fondente che credo stemperi bene la dolcezza delle mou. La texture di questo dolce infine è super piacevole, morbida e ondeggiante, molto distante dalla panna cotta industriale che tende ad essere troppo solida, perfino gommosa.

Panna cotta alle Carambar ® salsa ciocco-mou

25cl panna fresca

15cl latte fresco

10 Carambar (80g circa) o caramelle mou

1 cucchiaino di zucchero

2 fogli di gelatina (4g)

per la salsa ciocco-mou

6 Carambar (48g) o caramelle mou

8cl latte fresco

35g cioccolato fondente

Ammollate la gelatina in acqua fredda. Nel frattempo scaldate il latte, su fuoco basso, con le Carambar spezzate. Dovete ottenere un composto omogeneo. Unite allora, poco alla volta, la panna. Portate quasi a bollore, unite lo zucchero, poi spegnete e aggiungete la gelatina strizzata. Mescolate bene. Distribuite la panna cotta in 4 stampini di metallo inumiditi (oppure di silicone, potete anche versarla/servirla in bicchierini di vetro) con acqua fredda. Mettete in frigo a rassodare per almeno 5 ore.

Preparate la salsa: mettete latte e Carambar a pezzi in una casseruola. Quando le caramelle si sono completamente sciolte unite il cioccolato fondente a pezzetti. Mescolate bene e fate raffreddare. Servite la salsa ciocco-mou con la panna cotta.