Venerdì, 26 agosto 2011

ore 9,00

Quando, la scorsa settimana, ho assaggiato questo piatto da Delhi Belhi me ne sono invaghita!!! Più che di una portata vera e propria viene considerata una salsina di accompagnamento tipica della cucina indiana o – per fare un paragone all’occidentale – un’insalata/contorno moooolto sui generis, servita freddissima. Pur essendo formato, infatti, da ingredienti semplicissimi, yogurt, cetrioli, spezie, menta fresca, il raita è – per me -una vera scoperta.

Può vagamente ricordare lo tzatziki greco, ma è molto più complesso nel sapore. Se da un lato – per via dell’acidità e freschezza dello yogurt – viene usato per spegnere il fuoco acceso dai piatti piccanti e rinfrescare quindi il palato, dall’altro contiene spezie (cumino ecc.) e peperoncino che mantengono in allerta tutti i sensi. Si può preparare con qualsiasi tipo di verdura e frutta (anche assortita come cipolla, carote, pomodoro, mango e così via), ma la variante con i cetrioli è la mia preferita per la sua leggerezza e facilità di abbinamento. Semplice come bere un bicchiere d’acqua, richiede solo pochi minuti del vostro tempo ed è fantasticamente-fresco in questi giorni di caldo afoso! Ho visto sul web che qualcuno lo trasforma in una specie di frullato, ma al ristorante l’ho mangiato molto più cremoso, con tanti pezzettini croccanti dentro, e la ricetta che vi propongo è ugualmente densa e vellutata!

*Raita* di cetrioli e menta

1 yogurt greco intero, al naturale (170g)

1 cetriolo piccolo

1/2 cucchiaino scarso di cumino in polvere

qualche fogliolina di menta fresca, tritata

peperoncino in polvere, a piacere

un pizzico di fior di sale

Lavate e sbucciate il cetriolo. Grattugiatelo con una grattugia a fori di media grandezza. Mettete la polpa di cetriolo in un colino e cospargetela con un pò di sale, lasciatela spurgare per un quarto d’ora, poi strizzatela bene per eliminare l’acqua.

Mescolate lo yogurt con una frusta per renderlo cremoso, conditelo con il cumino, un pizzico di peperoncino, fior di sale e un pò di menta tritata. Mettete in frigo. Servite il *raita* freddissimo, cosparso con extra menta fresca tritata e peperoncino.

Delizioso servito con piatti piccanti tipo frittelle e crocchette di verdure, carni, oppure semplicemente con del pane con pochissima mollica (ideale sarebbe quello stile indiano tipo naan), magari arabo.

Odiate la menta? In sostituzione provate con del coriandolo fresco (o prezzemolo).

Nessuna ombra di menta fresca nel mini orto in veranda? Usate quella secca, purché molto aromatica.

Più fast? Tagliate il cetriolo a cubetti e non fatelo spurgare.

Advertisements