Lunedì, 10 ottobre 2011

ore 10,00

Delicati e farinosi. Ricordi che affiorano. Il treno che sale, per le colline, tra boschi e aria che odora di erba bagnata. Autunno? Castagne, marroni. Fuori dalla banalità e dai clichè, nulla è più autunnale. Probabilmente perché sono fortemente stagionali, perché tutti – almeno una volta – ci siamo fermati in un pomeriggio freddino e umido dal caldarrostaio di turno, indiano o pakistano, a comprare un prezioso cartoccio di carta gialla con un numero – rigorosamente pari (!) – di marroni caldi.

Non si sfugge alla logica di un dolce alle castagne, o meglio, ai marroni (che sono più grandi e saporiti e derivano dagli alberi coltivati) e per l’esattezza alla crema di marroni. Un cake per nulla pretenzioso. Una torta che, il giorno dopo, non perde né morbidezza né sapore. Un dolce semplice semplice, coccoloso e buono per affrontare i primi freddi con il piede giusto. Ispirato a un mini libro della Marabout.

Cake alla crema di marroni, cioccolato e rum

2 uova, bio (a temperatura ambiente)

150g zucchero di canna

150g farina

80g panna fresca

5g lievito (bio)

3cl olio di nocciole + 7cl olio di semi (oppure 10 cl olio di semi)

40g crema di marroni alla vaniglia

1 cucchiaio di rum

cioccolato fondente qb

Preriscaldate il forno a 180°C. Sbattete le uova con lo zucchero fino a farle diventare chiare e spumose. Unite la panna e la crema di marroni. Aggiungete quindi la farina, l’olio e il lievito. Mescolate con cura. Profumate con il liquore. Imburrate e infarinate uno stampo da cake o una tortiera rotonda non troppo grande (sui 22cm). Versatevi l’impasto e distribuitevi sopra dei pezzetti di cioccolato fondente. Infornate per 30-35 minuti o fino a quando la torta sarà dorata e asciutta all’interno. Lasciatela intiepidire nello stampo, poi sformatela e fatela raffreddare su una gratella.

Cioccolato o marroni? Al posto dei pezzi di cioccolato potete utilizzare dei marrons glacés finemente sbriciolati.