Domenica, 18 dicembre 2011

ore 18,30

Armonie di cioccolato, spirali di dolcezza. Il bonèt ha un fascino ipnotico.

Essenziale e squisito. Un piccolo capolavoro di semplicità, creato da una mente golosa (evviva chi lo ha inventato!). Ho saccheggiato la dispensa dei miei per fare questo dolce piemontese, ideale per chiudere in dolcezza i pranzi delle feste.

Il decoro finale? Iper-minimalista: un piccolo amaretto dalla forma tondeggiante, una piccola luna piena che si staglia chiara contro il cielo scuro della notte, tra il buio del cacao e l’ombra del caramello.

Bonèt (da La Cucina Italiana)

per 3 piccoli bonèt

250g latte

2 uova, bio

85g zucchero

25g cacao amaro

25g amaretti secchi, sbriciolati

1-2 cucchiai di rum o liquore all’amaretto (facoltativo)

Preriscaldate il forno a 160°C. Fate caramellare 50g di zucchero in un pentolino fino a quando diventa ben dorato. Distribuitelo negli stampini velandone il fondo. Sbattete le uova con lo zucchero rimasto, quindi unite il cacao setacciato e gli amaretti poi diluite il tutto con il latte e se volete qualche cucchiaio di rum. Versate negli stampini. Preparate una teglia adatta a contenere gli stampini. Sistematevi dentro i bonèt e versate nella teglia tanta dell’acqua calda, fino ad arrivare a circa metà altezza degli stampi. Cuocete a bagnomaria per 30-35 minuti controllando la cottura con uno stuzzicadenti (attenzione l’acqua del bagnomaria non deve mai bollire). Lasciateli raffreddare nel bagnomaria, quindi sformateli e poi metteteli in frigo. Prima di servirli decorateli con un amaretto intero.

(Bonèt, chocolate-amaretti custard)

Preheat the oven to 160°C. Put 50g of sugar into a casserole and heat to make a caramel. Check the colour, it should be golden brown. Pour the caramel into 3 small pudding moulds and leave to cool. Whisk 2 free-range eggs with 35g of caster sugar, add 25g of unsweetened cocoa powder (sifted) and mix. Then add 25g of amaretti biscuits crushed, 250g of milk and 1 or 2 tbsp of rum or amaretto liqueur. Pour the mixture into the caramel-coated moulds. Put the moulds into a baking dish filled with hot water and cook in a bain-marie for about 30-35 minutes until the dessert has a firm texture. Let the bonèt cool in the bain-marie before turning it upside down. Tastes better the next day! Makes about 3 small bonèt. It’s a traditional dessert, served in the winter, that comes from Piedmont.