Giovedì, 12 gennaio 2012

ore 11,30

Quando la cannella incontra il cioccolato può rimanere imprigionata in una gabbia di pasta brioche….

.. per sfuggire al suo destino dolce/amaro non può far altro che scappare e trasformarsi in aroma morbido e vellutato che si spande nell’aria invadendo ogni angolo della cucina. Alla fine, però, la prigione dorata la richiama al suo fato: dormire per sempre tra le pieghe di una rondella soffice, accoccolata al burro che lentamente si scioglie con il calore, stretta stretta alle gocce di cioccolato fondente.

Tutto questo per dirvi – con esiti vagamente surreali – che le brioche di oggi meritano davvero un assaggio. Rivisitazione di un classico svedese – avete presente le kanelbullar dell’ikea!!? – che credo abbia invaso, da anni, il web senza perdere mai smalto. E in fondo perché dovrebbero passare di moda? Sono deliziose, semplici da preparare e hanno quel piccolo tocco speziato che le rende speciali. E anche se qualcuno le associa inevitabilmente alle feste natalizie, sono fantastiche tutto l’anno! Ricetta remixata (fonte Saveurs).

Diluite il lievito nella panna tiepida e lasciate riposare per qualche minuto. Nella planetaria (oppure in una ciotola) mescolate le due farine, lo zucchero, il sale. Aggiungete il lievito, il burro e la panna. Otterrete una pasta morbida. Lavoratela per 5 minuti. Poi lasciatela lievitare in un posto tiepido per 1 ora e 1/2 o fino al raddoppio. Nel frattempo preparate il ripieno. Lavorate con il cucchiaio di legno il burro morbido con la cannella e lo zucchero: dovrete avere una crema morbida e soffice (ma non liquida altrimenti non aderirà alla brioche). Stendete l’impasto brioche su un piano di lavoro infarinato, formando un rettangolo di circa 45 cm x 30 cm. Spalmatelo con la crema di burro, unite gocce di cioccolato a piacere. Arrotolate l’impasto sul ripieno, partendo dal lato corto (io ho diviso l’impasto in 2 rotoli). Tagliatelo a rondelle spesse circa 3 cm.

Mettetele in pirottini di carta da forno e lasciatele lievitare fino al raddoppio (circa 1 ora e 30). Se volete potete lucidarle con dell’uovo sbattuto con un filo d’acqua (io l’ho fatto, ma credo che esteticamente vengano meglio senza!). Infornatele in forno già caldo a 180°-200°C per circa 10-12 minuti.  Per circa 28-30 mini brioche.

Piesse: ho usato un lievito francese (Briochin), predosato in bustine da circa 6g.

Piesse-due: qui trovate la ricetta con la variante di ripieno pensata da Ady! adorabile!

(Chocolate kanelbullar, swedish style)

Make the dough: combine 1 active dry yeast 5,5g package (the amount must be suitable to rise 250g of flour) into 25cl of lukewarm fresh cream, allow to rest for some minutes. Mix 135g of bread flour with 315g of all-purpose flour and a pinch of salt. Add the cream, 80g of melted butter and 40g of vanilla sugar. Knead the dough for 5 minutes, it should be soft but not sticky. Cover with plastic wrap and let it double for 1 hour and half. Roll out the dough into a 45 cm x 30 cm rectangle. Spread it with the cinnamon butter cream, add some dark chocolate drops to taste. Roll up the dough to make a long roll or 2 small rolls. Cut the roll into 28 – 30 slices 3 cm thick. Place them in paper molds on a baking tray. Let rise under a clean towel until doubled in size. Beat together 1 egg with a little of water, brush carefully on the brioche. Bake in the preheated oven (180°-200°C) for about 10-12 min. Allow to cool on a wire rack.

Cinnamon-butter cream for the filling: mix with a wodden spoon 70g of very soft butter with 2 tsp of powdered cinnamon and 60g of vanilla sugar.