Ciambelle alla vaniglia e cioccolatoore 8,00

Dopo un mese (più o meno) di assenza dal blog, ho ritrovato il piacere di mettere le mani in cucina che si era perso tra scatoloni pacchi e traslochi, scartoffie, e il lavoro anche-in-vacanza. E non c’era momento migliore di oggi.

Oggi, il mio blog compie 4 anni. Non so dire se siano pochi oppure no, e se la ciambella sia proprio riuscita con il buco (quella che ho usato come torta di compleanno però sì! lol), ma di certo il tempo ha seguito il mio modo di scrivere e cucinare, di sentire gli aromi e di leggere ciò che mi circonda. Il blog ha percorso al mio fianco la via delle spezie, si è soffermato sul gusto inconfondibile della Sicilia, ha sostenuto la mia passione per le verdure e la cucina mediterranea-mediorientale, ha amplificato il mio amore per i dolci (più farli che mangiarli ;). Ha trascorso le giornate sorseggiando – con me – una tazza di tè verde mentre fuori il cielo spargeva nebbia come zucchero a velo, ha esultato all’arrivo della primavera e del caldo estivo, ha ascoltato pazientemente la pioggia autunnale che tamburellava piano sulle foglie.

Quattro anni e le dita scorrono ancora sulla tastiera con la stessa voglia di raccontare e condividere, con l’affetto per tutte le persone speciali che ho incontrato (virtualmente e non ;) strada facendo.

Grazie a chi mi segue e ha il tempo di lasciare un pensiero, a chi audacemente prova le mie ricette e a chi guarda anche solo le foto :))))) vi LOVVO tutti (da “to love, amare” ;)

Ciambelle alla vaniglia e cioccolatoCiambelle fritte alla vaniglia e cioccolato

per circa 12 ciambelle

farina 00 | 350g

uova, bio | 2

zucchero di canna, bio | 3 cucchiai

lievito di birra secco | 1 bustina (7g)

latte fresco, tiepido | 130g

burro fuso, leggermente salato | 50g

vaniglia, estratto liquido naturale | 1 cucchiaino e 1/2

olio di semi di arachidi qb per friggere

per decorare: glassa al cioccolato e zuccherini qb

Mescolate il latte con 1 cucchiaio di zucchero, unite il lievito e lasciate riposare in un luogo tiepido per 10 min. Mescolate farina e lo zucchero rimasto, aggiungete il burro fuso, le uova sbattute, la vaniglia e il lievito (dovrà essere leggermente schiumoso). Impastate per 5-10 min. fino a ottenere un impasto lucido, elastico e omogeneo (se necessario unite un pò di farina extra). Fate lievitare in una ciotola unta d’olio di semi fino al raddoppio (1 ora e 1/2 circa). Stendete l’impasto a 1 cm di spessore su un piano infarinato, con un coppapasta ritagliate dei dischi di 8 cm di diametro, poi ritagliate l’interno con un coppapasta più piccolo (3 cm di diametro)*. Mettete le ciambelle a lievitare fino al raddoppio. Poi friggetele in olio caldo e lasciatele scolare su carta da cucina. Decoratele, una volta fredde, con glassa al cioccolato e zuccherini.

Se preferite potete semplicemente decorarle con zucchero e cannella (mettetele ancora tiepide in un sacchetto di plastica per alimenti con zucchero semolato e un pizzico di cannella; poi chiudete e scuotete bene il sacchetto).

*friggete anche il tondo tolto dal centro delle ciambelle, otterrete delle deliziose palline dolci ;))

English, please!!!

After a month (more or less) of absence from the blog, I found the pleasure to get my hands in the kitchen that was lost between boxes, paperwork, and also work-in-vacation. And there was no better time than today.

Today, my blog turns 4. I don’t know whether they’re few or not, but certainly the time has followed my way of writing and cooking, “feel” aromas and read what surrounds me. The blog has come to my side on the spice route, focused on the unique taste of Sicily, supported my passion for vegetables and Mediterranean+Middle Eastern cuisine, and amplified my love for desserts. He spent his days sipping – with me – a cup of green tea while out of the sky scattered fog like icing sugar, cheered the arrival of spring and the summer heat, he listened patiently the autumn rain drumming up on a leaf.

Four years and still run my fingers on the keyboard with the same pleasure to tell and share, with the affection for all the special people I have met (virtually and not) on the way ;)

Thanks to those who follow me and have the time to give a thought, to those who boldly try my recipes and to those who look only at the pictures :)) as we say in “italianglish”: vi lovvo you all (vee-lovvo; italian slang of to love ;)

Ciambelle fritte alla vaniglia e cioccolato – Vanilla donuts with chocolate glaze

Ingredients: all-purpose flour or italian 00 flour 12.5 oz (350g; 2 3/4 cups) | eggs, organic 2 | light brown sugar, organic 3 tbsp | active dry yeast 1 sachet (7g; 0.25 oz) | fresh milk, lukewarm 4. fl. oz (130g; 1/2 cup) | slightly salted melted butter (lurpak) 1.8 oz (50g; 4 tbsp) | natural vanilla extract, 1 1/2 tsp | Peanut oil or canola oil as needed for frying | to decorate: chocolate fondant (glaze) and sugar sprinkles. Makes about 12 ciambelle.

Mix the milk with 1 tablespoon of sugar, add the yeast and let stand in a warm place for 10 min. Mix flour and remaining sugar, add melted butter, eggs beaten, vanilla and yeast (should be slightly foamy). Knead for 5-10 min. until dough is shiny and elastic (if necessary add a little extra flour). Leave to rise in a bowl greased with vegetable oil until doubled (about 1 1/2 hour). Roll out the dough to 1 cm thick on a floured surface, cut with a cookie cutter some rounds of 8 cm in diameter (3″), then cut out the inside with a smaller cutter (3 cm diameter; 1″)* . Leave the ciambelle until doubled. Then fry them in hot oil and drain on cooking-paper. Decorate, once cold, with dark chocolate glaze and sugar sprinkles.

You can simply decorate with sugar and cinnamon (put them still warm in a plastic bag with sugar and a pinch of cinnamon, then close the bag and shake it well).
*fry also the dough rounds removed from the center of the donuts

Ciambelle alla vaniglia e cioccolato