C’è un tempo per tutto, anche per il ritorno.

Processed with VSCO with f2 preset

Giovedì, 13 dicembre 2018 ore 17:50

Ha senso (ri)tornare? Essere ancora una volta in un luogo che per tanto tempo non si è sentito più così vicino come in passato? Un posto in cui c’è tanto di te, della tua vita, ma in cui non sai bene se ti senti ancora a tuo agio? Non lo so e probabilmente un vero e proprio senso non c’è. E’ istinto, cuore… voglia di raccontarsi di nuovo, senza filtri e con insana leggerezza.

Così ho deciso di riaprire la porta di questa casa rimasta con le finestre chiuse per un bel po’ di tempo e non so spiegare bene la sensazione che provo. Emozione, perplessità, curiosità. Perché tante cose sono accadute, nel frattempo, e mi sento cambiata. Forse potrei dire cresciuta. In fondo, siamo sempre alla ricerca di noi stessi, di quello che amiamo fare, di cosa ci rappresenta, in un divenire che probabilmente non si ferma mai.

E allora io sono qui, sempre uguale e diversa. Timida e sincera. Con la stessa passione per il cibo. Sono qui, ancora una volta, con una ricetta semplicissima che profuma di burro e lamponi, che sa di mattine assonnate, cuscini spiegazzati e lunghe colazioni in pigiama. Una torta che sa di feste, calore, affetto. Una torta perfetta per segnare un ritorno e un nuovo percorso.

Quatre-Quarts ai lamponi

(ricetta adattata da Saveurs sett.2018)

Farina 00 | 150g

Burro, fuso | 150g

Zucchero | 150g

Uova bio | 3

Lievito per dolci | 8g

Vaniglia, estratto naturale | 1 cucchiaino

Lamponi freschi | 1 vaschetta

Zucchero a velo per decorare

Accendi il forno a 180°C. Monta le uova con lo zucchero fino a quando diventano chiare e spumose. Unisci la vaniglia e il burro fuso. Mescola bene, poi, aggiungi la farina setacciata con il lievito, un pizzico di sale, mescola con delicatezza. Versa l’impasto in uno stampo da plumcake, distribuisci i lamponi sulla superficie (scenderanno giù nell’impasto durante la cottura) e inforna il cake per circa 40-45 minuti (controlla la cottura, ogni forno cuoce in modo diverso!). Fai raffreddare il quatre-quarts nello stampo. Puoi decorarlo semplicemente con zucchero a velo oppure con una glassa fatta con zucchero a velo, una goccia d’acqua e una di estratto di vaniglia.

 

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Francesca ha detto:

    Eccomi, Ale, come promesso… non potevo perdermi questo ritorno, ci tenevo a dirti “bentornata” in questa stanza di cui non hai perso la chiave e che puoi riaprire quando vuoi e quando ti senti! I blog sono pezzi di vita e parti di noi, restano in attesa, silenziosi, ma presenti… come quelle persone che sai che ci sono, che esistono, che niente e nessuno porta davvero via…
    Sono felice di riscriverti dopo tanto tempo un commento, spero sia il primo di nuove puntate… e che queste siano solo le prime fette delle torte che mangeremo :-)

    Mi piace

    1. Alessandra ha detto:

      Grazie Francesca, grazie per aver lasciato un commento così dolce e affettuoso! Sono contenta di essere tornata in questa piccola casa dove ho lasciato tanto di me e di quello che mi piace. Spero di riuscire a condividere e trasmettere quel senso di leggerezza che da tempo cerco di vivere ogni giorno, una leggerezza che non vuole essere superficialità, ma amore per la quotidianità e voglia di vedere qualcosa di positivo in tutto ciò che accade. Ti invito volentieri per un tè insieme, per il momento virtuale, un giorno… magari da Babington’s! :-)

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...