Vivere “hygge”. Mangiare ciambelle (al forno).

Volevofarelochef_donuts_forno-glassachai1.JPG

Venerdì, 21 dicembre 2018 ore 18:40

La compagnia delle persone care, il piacere di bere un caffè caldo mentre fuori c’è la nebbia, sedersi sul divano avvolti in una soffice coperta di lana, osservare la luce delle candele accese che vibra, intima, nella penombra della stanza. Tutto questo per me è hygge.

Non soltanto una semplice parola, ma uno stile di vita nordico (danese e scandinavo) che invita a stare bene, un sentimento di positività che nasce dalle piccole cose, un’armonia che si esprime nella quotidianità. Orientare la propria mente verso i singoli momenti, dare attenzione ai dettagli ed importanza alle persone che riempiono le nostre giornate. Vivere hygge è per me una leggerezza d’animo che trova la sua essenza nel non aver paura di essere se stessi, nell’evitare i conflitti inutili e nella capacità di apprezzare gli altri senza pregiudizi. Possiamo sempre inserire una dose di hyggelig nella nostra vita di tutti i giorni, magari non per rincorrere la felicità, ma per vivere più intensamente quello che ci fa sentire appagati.

Processed with VSCO with hb1 preset

Volveofarelochef_donut_forno_glassachai7

Processed with VSCO with hb1 preset

Processed with VSCO with hb1 preset

Processed with VSCO with hb1 preset

Donuts al forno con glassa al tè nero “chai”
(per i donuts ho adattato una ricetta di Epicurious)

farina 00 | 120g
farina 0 | 30g
uovo, bio | 1
noce moscata, grattugiata | 1/2 cucchiaino

lievito per dolci | 1 cucchiaino raso
zucchero (bianco) | 50g
zucchero di canna | 25g
olio vegetale | 30g
latte | 60g
kefir, al naturale | 60g
vaniglia, estratto naturale | 1 cucchiaino
un pizzico di sale

per la glassa al tè nero “chai”: 1 bustina di tè nero speziato chai*, 1/2 tazza di acqua calda, zucchero a velo quanto basta e cannella a piacere; biscotti sbriciolati per decorare (speculoos).

Mescola tutti gli ingredienti secchi in una ciotola (i due tipi di farina, il lievito, i due tipi di zucchero, sale e noce moscata). A parte, mescola quelli liquidi (latte, olio, kefir e uovo). Versa gli ingredienti liquidi su quelli secchi, mescola bene, metti il composto in una sac à poche e distribuiscilo in uno stampo antiaderente, imburrato, da 6 ciambelle/savarin. Cuoci i donuts in forno preriscaldato a 180°C per circa 10 – 15 minuti o fin quando saranno leggermente dorati (non si colorano molto). Sfornali, aspetta qualche minuto, poi poggiali su una gratella a raffreddare. Decorali con la glassa e le briciole di biscotti.

Glassa. Metti in infusione la bustina di tè nell’acqua calda per 5 minuti. In una ciotolina mescola un po’ di zucchero a velo con qualche cucchiaino di tè “chai” (freddo) fino ad ottenere una glassa morbida ma non troppo densa, aggiungi cannella a piacere.

*Il tè nero chai che ho usato è aromatizzato con zenzero, scorze d’arancia, cannella, cardamomo, chiodi di garofano. **L’impasto di questi donuts, diversamente da altri provati (che in pratica sono torte mini a forma di ciambella), si avvicina di più a quello dei donuts classici (da friggere) con una consistenza più elastica e non sbriciolosa. ***Sono migliori mangiati in giornata, ma coperti con pellicola per alimenti si mantengono bene fino al giorno dopo :-)

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...