Cibo di strada made in Padova: “La Folperia”.

La Folperia, Padova

Una tenda rossa a far da tetto e il vapore che sale dalle pentole, nel buio della sera, impregnando l’aria fredda di un aroma irresistibile. Tolto il coperchio… ecco i “folpetti”, moscardini pescati nella laguna veneta, immersi nell’acqua bollente salata, poi scolati, tagliati a tocchetti e conditi, con una manualità e ritualità di gesti che ipnotizza.

Siamo alla Folperia iconico chioschetto gourmet dei fratelli Max e Barbara Schiavon, a Padova, in un angolo di Piazza della Frutta detta anche dei Frutti su cui si affaccia Palazzo della Ragione. Un’attività di famiglia che mantiene in vita la tradizione dei “folpari” anticamente legata ai commerci lagunari (si parlava di una fiera del “folpo” già nel 1600). Il pesce fresco viene acquistato ogni mattina al mercato di Chioggia e poi servito al bancone tutti i pomeriggi e fino all’arrivo della sera [fuochi spenti intorno alle 21, ma attenzione, il pesce potrebbe finire prima e il banco chiudere!]. I folpetti (venduti a peso) sono conditi con sale, pepe, una bella spruzzata di succo di limone e una speciale e gustosissima salsa verde a base di prezzemolo, olio d’oliva e aglio (ma, shhhh, sembra ci sia un ingrediente segreto!) in cui è d’obbligo fare scarpetta con una morbida fetta di pane: si mangiano tutti interi (interiora comprese) con l’aiuto di uno stuzzicadenti, come vuole la tradizione. Lasciatevi tentare anche dalle seppioline, dai mini burger con baccalà mantecato, dal polposo trancio di tonno in stecco con pistacchio, dal fritto di pesce, dai gamberi fritti in agrodolce, dall’insalata di mare, dalle polpette di tonno con capperi e verdure, dalle “masenette” (granchietti femmina, tipici della laguna).

Folpetti caldi con salsa verde
La Folperia, Padova

Potete rimanere in piedi, davanti al banco, a mangiare, oppure portare a casa queste delizie da capogiro, ma tanti clienti [e noi con loro] prendono posto all’aperto, al vicino Bar dei Osei – locale tra i più antichi della città, chiamato così perché situato di fronte alla zona del mercato in cui un tempo si vendeva pollame e selvaggina – dove i tavolini si riempiono di vassoietti di carta e i bicchieri di spritz e di vino si moltiplicano in modo proporzionale con i bis di cibo e il passare dei minuti.

Padova, Piazza della Frutta

Nel frattempo l’aria d’autunno si fa pungente e le mani fredde. Stare seduti in una piazza magnifica, sotto le luci che accendono la sera, è un piacere che non ha bisogno di troppe parole: basta stringersi un po’ di più nel cappotto, sorseggiare ancora un altro spritz, e osservare il via vai della gente per sentirsi semplicemente appagati.

La Folperia, Piazza della Frutta, Padova. Dalle 17 alle 21. Banco nel cuore del centro storico dove gustare autentico cibo di strada: folpi, lumachine di mare, tonno, baccalà e altre specialità di mare, secondo usi e ricette della tradizione veneta. Gusti antichi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...