#aperitivoalbistrot Ispirazione Provenza: tartellette con zucchine e pomodorini + biscotti salati con mandorle, olive e basilico

#aperitivoalbistrot

Il rito dell’aperitivo ha un gusto speciale, soprattutto in compagnia. Quando arriva la bella stagione diventa quasi impossibile resistere a questo piccolo piacere, mentre scende la sera e l’aria rinfresca, i bicchieri di vino si riempiono uno dopo l’altro e le ciotole di chips si svuotano tra le chiacchiere.

#aperitivoalbistrot è l’hashtag che Sara e Laura di Pancetta Bistrot hanno lanciato su Instagram: un nuovo appuntamento a cadenza settimanale (venerdì, is the day, naturalmente ;)) in cui condividono ricette e atmosfere da bistrot. Quando mi hanno invitata a partecipare ho subito pensato a quale #mood sarebbe stato più nelle mie corde. Tra i tanti aperitivi mi sono tornati in mente quelli provenzali che da anni scandiscono le mie estati (speriamo di tornare presto a viaggiare!): il pastis allungato con l’acqua fresca, le olive polpose, le erbe aromatiche, il profumo della campagna e la salsedine. E allora, ecco due proposte dai sapori semplici che spero possano ricreare la spensieratezza delle serate con il frinire delle cigales in sottofondo.

Tartellette con zucchine e pomodorini

Ispirate ai tipici abbinamenti della cucina provenzale quali zucchine, erbe, pomodorini, queste mini tartellette sono perfette à partager, da tagliare a spicchi e condividere. Per la ricetta della pasta brisée mi sono affidata all’impeccabile “Frolla&Sfoglia” di Michel Roux (per me un must have, ottimo per imparare le basi della cucina francese), mentre nel ripieno ho aggiunto i tipici ingredienti di una quiche, ma con un tocco mediterraneo.

Tartellette di brisée con zucchine e pomodorini (per 6-8 tartellette di 12 cm diametro)

per la pasta brisée (di Michel Roux)

  • 250 g di farina 00
  • 150 g di burro, leggermente ammorbidito, tagliato a pezzettini
  • 1 uovo, bio
  • 1 cucchiaio di latte freddo
  • 1 cucchiaino di sale
  • un pizzico di zucchero

per il ripieno

  • 230 g di zucchine affettate sottilmente
  • 4 uova, bio (se sono grandi potete aggiungerne solo 3)
  • 1 scalogno, piccolo, pulito e affettato
  • 200 g di panna fresca (ho usato questa)
  • 1-2 cucchiaini di erbe di Provenza (timo, maggiorana, basilico etc.)
  • pomodorini ciliegini qb
  • sale e pepe

Nella planetaria (con la frusta a foglia/k): versa la farina, fai un buco e metti al centro il burro, il sale, lo zucchero e l’uovo; lavora a velocità minima fino a quando l’impasto avrà una consistenza grumosa, aggiungi il latte e lavora ancora a bassa velocità fino a quando diventa liscio e si va compattando; forma una palla leggermente appiattita, avvolgila nella pellicola; metti la brisée in frigo fino al momento di utilizzarla.

Nel frattempo scalda un filo d’olio evo in una padella, fai saltare le zucchine e lo scalogno con un pizzico di sale e pepe finché diventano morbide. Metti da parte.

Stendi la brisée a 2 – 3 mm di spessore e rivesti 6 – 8 stampini di 12 cm di diametro, mettili in frigo per 20 minuti.

Accendi il forno a 190°C, bucherella il fondo delle tartellette e cuocile in bianco per 15 minuti, togli i pesi e lasciale dorare in forno per altri 5 minuti.

In una ciotola mescola uova, panna, erbe di Provenza, sale e pepe.

Distribuisci le zucchine e i pomodorini sulle tartellette, versa sopra il composto di uova e panna e inforna a 190° C fino a quando il ripieno risulta ben rassodato (circa 30 minuti).

Biscotti salati alle mandorle, olive e basilico

Che aperitivo sarebbe, poi, senza golosi salatini? Ho preparato, allora, anche dei piccoli biscottini, friabili e super sfiziosi, con aggiunta di mandorle, avena, basilico fresco, semi di sesamo e pezzettini di olive. L’impasto si prepara in un attimo e bastano 30 minuti di riposo in frigo per ottenere dei croccanti salatini homemade.

Biscottini salati alle mandorle e avena con olive e basilico

  • 150 g farina 0
  • ½ cucchiaino di lievito
  • 20 g fiocchi d’avena piccoli (ho usato questi bio di Ecor)
  • 90 g burro, a pezzetti
  • 90 g farina di mandorle
  • 40 g olive nere (condite) snocciolate, tagliate a pezzetti
  • 1 cucchiaio di basilico fresco tritato
  • 1 tuorlo d’uovo, bio
  • 1-2 cucchiai d’acqua
  • sale e pepe

per decorare: semi di sesamo + erbe di Provenza (facoltative)

Nella planetaria, con frusta a foglia/k, versa la farina, il lievito e i fiocchi d’avena, aggiungi il burro a pezzetti e il basilico. Lavora l’impasto a bassa velocità in modo da formare una “sabbia”. Unisci il tuorlo, le olive e 1 cucchiaio d’acqua. Lavora ancora il composto fino a quando diventa omogeneo e si compatta, se necessario aggiungi un altro cucchiaio d’acqua. Avvolgi il tutto nella pellicola e riponi in frigo per 30 minuti.

Stendi l’impasto con il mattarello tra due fogli di carta forno creando un rettangolo, rifila i bordi con un coltello. Ritaglia l’impasto a rombi.

Disponi i biscotti su una teglia coperta con carta forno, spennellali con acqua e cospargili con sesamo ed erbe di Provenza (se le usi). Cuoci in forno caldo a 200°C (ventilato) per circa 12-15 minuti o fino a quando diventano leggermente dorati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...