Cerca

Volevo fare lo chef

soul & food stories

Categoria

anglo-americane

Ma che freddo fa???

biscotti_burro_arachidiore 17,30

Lei: ma che freddo fa??? brrr brrr (stropicciandosi le mani infreddolite)

Lui: uhm, un pò… (con flemma nordica)

Lei: sembra autunno (tra il perplesso, l’incredulo e l’incavolato)

Lui: mah, giri per casa con la coperta? (con occhi spalancati)

Lei: fa freddo! (stringendo tra le braccia il plaid blu)

Lui: sembri Linus, sai i Peanuts…(con sguardo comprensivo)

Lei: mi sa che accendo il forno!! (impugnando un barattolo di burro di arachidi!)

E fu così che nacquero questi biscotti. In una giornata grigia e buia. Nuvole di uvetta, pioggia di semi di sesamo. E una coperta blu.

Biscotti al burro di arachidi, uvetta e semi di sesamo

per circa 30 biscottini

burro di arachidi, bio* | 140g

burro, a t. ambiente | 100g

farina 00 | 225g

zucchero di canna, bio | 140g

uova, bio | 2

lievito per dolci | 1 cucchiaino raso

uvetta | 3 cucchiai colmi

semi di sesamo | 2 cucchiai

zucchero di canna e semi di sesamo per decorare

Nella planetaria (o con le fruste elettriche) montate il burro con lo zucchero per alcuni minuti, fin quando diventa spumoso. Unite il burro di arachidi e mescolate ancora. Aggiungete le uova e la farina setacciata con il lievito. Infine aggiungete l’uvetta e i semi di sesamo. Mettete l’impasto a riposare in frigorifero per circa 1 ora. Poi, formate delle palline, poggiatele su una placca coperta con carta forno e schiacciatele leggermente con i rebbi di una forchetta. Spolverizzatele di zucchero di canna e semi di sesamo. Infornate i biscotti a 175°C per circa 10-12 minuti (tempo di cottura e temperatura variano in base al vostro forno!) o fino a quando leggermente dorati. Sfornateli e aspettate qualche minuto prima di spostarli a raffreddare su una gratella**.

*ho usato un burro di arachidi bio (questo) dolcificato con poco zucchero di canna. **questi biscotti risultano un pò morbidi all’interno, se li volete più croccanti cuoceteli per qualche minuto in più.

 

English Please!!!

She: it’s cold, isn’t it?? brrr brrr (rubbing her cold hands)

Him: uhm, a little..

She: it seems autumn (between perplexed, incredulous and pissed)

Him: oh well, do you go around the house with a blanket? (wide eyes)

She: it’s cold! (holding in her arms a blue blanket)

Him: you look like Linus, you know … the Peanuts (sympathetic look)

She: you know what? I’ll turn on the oven! (holding a jar of peanut butter!)

And so, that was how these cookies were born. In a dark and gray day. Clouds of raisins, sesame seed rain. And a blue blanket.

 

Biscotti al burro di arachidi, uvetta e sesamoPeanut butter cookies with raisins and sesame seeds

for about 30 biscuits

Peanut butter (smooth), organic 5 oz. (140g) | butter, at room temperature 3,6 oz. (100g) | organic italian flour 00 (or all purpose flour) 8 oz. (225g) | organic light cane sugar 5 oz. (140g) | organic eggs, 2 | baking powder, 1 tsp | dried raisins, 3 heaping tbsp | sesame seeds, 2 tbsp | light cane sugar and sesame seeds to decorate. (Makes about 30 cookies).

Beat butter and sugar for a few minutes until creamy. Add the peanut butter and mix. Add the eggs and flour sifted with baking powder. Finally add the raisins and sesame seeds. Refrigerate the dough for about 1 hour. Then roll into small balls and place them on a baking sheet lined with parchment paper, lightly mash with a fork. Sprinklesome cane sugar and sesame seeds on top. Bake at 175°C for about 10-12 minutes (cooking time and temperature depends on your oven) or until lightly golden. Wait a few minutes before moving the cookies to cool on a wire rack*.

*these biscotti are a little chewy inside, if you like them quite crunchy bake for a few more minutes.

biscotti_burro-arachidi-coll

biscotti al burro di arachidi

 

 

Sono già passati 4 anni! E le ciambelle son venute con il buco..

Ciambelle alla vaniglia e cioccolatoore 8,00

Dopo un mese (più o meno) di assenza dal blog, ho ritrovato il piacere di mettere le mani in cucina che si era perso tra scatoloni pacchi e traslochi, scartoffie, e il lavoro anche-in-vacanza. E non c’era momento migliore di oggi.

Oggi, il mio blog compie 4 anni. Non so dire se siano pochi oppure no, e se la ciambella sia proprio riuscita con il buco (quella che ho usato come torta di compleanno però sì! lol), ma di certo il tempo ha seguito il mio modo di scrivere e cucinare, di sentire gli aromi e di leggere ciò che mi circonda. Il blog ha percorso al mio fianco la via delle spezie, si è soffermato sul gusto inconfondibile della Sicilia, ha sostenuto la mia passione per le verdure e la cucina mediterranea-mediorientale, ha amplificato il mio amore per i dolci (più farli che mangiarli ;). Ha trascorso le giornate sorseggiando – con me – una tazza di tè verde mentre fuori il cielo spargeva nebbia come zucchero a velo, ha esultato all’arrivo della primavera e del caldo estivo, ha ascoltato pazientemente la pioggia autunnale che tamburellava piano sulle foglie.

Quattro anni e le dita scorrono ancora sulla tastiera con la stessa voglia di raccontare e condividere, con l’affetto per tutte le persone speciali che ho incontrato (virtualmente e non ;) strada facendo.

Grazie a chi mi segue e ha il tempo di lasciare un pensiero, a chi audacemente prova le mie ricette e a chi guarda anche solo le foto :))))) vi LOVVO tutti (da “to love, amare” ;)

Ciambelle alla vaniglia e cioccolatoCiambelle fritte alla vaniglia e cioccolato

per circa 12 ciambelle

farina 00 | 350g

uova, bio | 2

zucchero di canna, bio | 3 cucchiai

lievito di birra secco | 1 bustina (7g)

latte fresco, tiepido | 130g

burro fuso, leggermente salato | 50g

vaniglia, estratto liquido naturale | 1 cucchiaino e 1/2

olio di semi di arachidi qb per friggere

per decorare: glassa al cioccolato e zuccherini qb

Mescolate il latte con 1 cucchiaio di zucchero, unite il lievito e lasciate riposare in un luogo tiepido per 10 min. Mescolate farina e lo zucchero rimasto, aggiungete il burro fuso, le uova sbattute, la vaniglia e il lievito (dovrà essere leggermente schiumoso). Impastate per 5-10 min. fino a ottenere un impasto lucido, elastico e omogeneo (se necessario unite un pò di farina extra). Fate lievitare in una ciotola unta d’olio di semi fino al raddoppio (1 ora e 1/2 circa). Stendete l’impasto a 1 cm di spessore su un piano infarinato, con un coppapasta ritagliate dei dischi di 8 cm di diametro, poi ritagliate l’interno con un coppapasta più piccolo (3 cm di diametro)*. Mettete le ciambelle a lievitare fino al raddoppio. Poi friggetele in olio caldo e lasciatele scolare su carta da cucina. Decoratele, una volta fredde, con glassa al cioccolato e zuccherini.

Se preferite potete semplicemente decorarle con zucchero e cannella (mettetele ancora tiepide in un sacchetto di plastica per alimenti con zucchero semolato e un pizzico di cannella; poi chiudete e scuotete bene il sacchetto).

*friggete anche il tondo tolto dal centro delle ciambelle, otterrete delle deliziose palline dolci ;))

English, please!!!

After a month (more or less) of absence from the blog, I found the pleasure to get my hands in the kitchen that was lost between boxes, paperwork, and also work-in-vacation. And there was no better time than today.

Today, my blog turns 4. I don’t know whether they’re few or not, but certainly the time has followed my way of writing and cooking, “feel” aromas and read what surrounds me. The blog has come to my side on the spice route, focused on the unique taste of Sicily, supported my passion for vegetables and Mediterranean+Middle Eastern cuisine, and amplified my love for desserts. He spent his days sipping – with me – a cup of green tea while out of the sky scattered fog like icing sugar, cheered the arrival of spring and the summer heat, he listened patiently the autumn rain drumming up on a leaf.

Four years and still run my fingers on the keyboard with the same pleasure to tell and share, with the affection for all the special people I have met (virtually and not) on the way ;)

Thanks to those who follow me and have the time to give a thought, to those who boldly try my recipes and to those who look only at the pictures :)) as we say in “italianglish”: vi lovvo you all (vee-lovvo; italian slang of to love ;)

Ciambelle fritte alla vaniglia e cioccolato – Vanilla donuts with chocolate glaze

Ingredients: all-purpose flour or italian 00 flour 12.5 oz (350g; 2 3/4 cups) | eggs, organic 2 | light brown sugar, organic 3 tbsp | active dry yeast 1 sachet (7g; 0.25 oz) | fresh milk, lukewarm 4. fl. oz (130g; 1/2 cup) | slightly salted melted butter (lurpak) 1.8 oz (50g; 4 tbsp) | natural vanilla extract, 1 1/2 tsp | Peanut oil or canola oil as needed for frying | to decorate: chocolate fondant (glaze) and sugar sprinkles. Makes about 12 ciambelle.

Mix the milk with 1 tablespoon of sugar, add the yeast and let stand in a warm place for 10 min. Mix flour and remaining sugar, add melted butter, eggs beaten, vanilla and yeast (should be slightly foamy). Knead for 5-10 min. until dough is shiny and elastic (if necessary add a little extra flour). Leave to rise in a bowl greased with vegetable oil until doubled (about 1 1/2 hour). Roll out the dough to 1 cm thick on a floured surface, cut with a cookie cutter some rounds of 8 cm in diameter (3″), then cut out the inside with a smaller cutter (3 cm diameter; 1″)* . Leave the ciambelle until doubled. Then fry them in hot oil and drain on cooking-paper. Decorate, once cold, with dark chocolate glaze and sugar sprinkles.

You can simply decorate with sugar and cinnamon (put them still warm in a plastic bag with sugar and a pinch of cinnamon, then close the bag and shake it well).
*fry also the dough rounds removed from the center of the donuts

Ciambelle alla vaniglia e cioccolato

Christmas mood #18 dicembre: ci vuole una Pavlova!

Pavlova ai frutti rossiTra scatoloni e pacchi, piattini e ciotoline da incartare, regali ancora da compare, menu da inventare e alberi finti stipati in garage, il mio Natale quest’anno sarà decisamente all’insegna della semplicità. Come questa Pavlova.

La Pavlova è la mia scatola segreta: racchiude un nuovo inizio, una nuova casa, una nuova cucina e tutto quello che girerà intorno.

Il suo guscio croccante di meringa ha un cuore morbido che ricorda il marshmallow e sopra una cascata di frutti rossi (lamponi, melagrana, ribes che non possono mancare quando è Natale!) abbracciati da una vanitosissima panna montata. La ricetta è super nota e credo popoli web e foodblog da secoli ormai :) ma a me piace, per cui ve la propongo tutta in rosso, in una veste vagamente natalizia.

Pavlova ai frutti rossi

per 1 Pavlova grande o 4 medie

albumi | 150g (circa 4)

zucchero | 220g

maizena | 2 cucchiai

aceto di mela* o di vino bianco | 2 cucchiaini

per decorare: panna montata, zucchero a velo, frutti rossi tipo ribes, lamponi, melagrana e frutto della passione.

Preriscaldate il forno a 130°C. Montate gli albumi e solo quando sono già gonfi e chiari unite gradualmente lo zucchero. Continuate a montare fin quando diventano lucidi e sodi. Aggiungete l’aceto e la maizena setacciata. Versate il composto su una teglia con carta forno e create 1 cestino o 4 cestini secondo la vostra fantasia. Inforate e riducete subito la temperatura a 100°C circa. Lasciate cuocere per 1 ora e 40 circa o fin quando la Pavlova risulta croccante fuori e morbida dentro. Lasciatela raffreddare in forno, con lo sportello leggermente aperto. I tempi di cottura dipendono moltissimo dal vostro forno, quindi regolatevi di conseguenza: se notate qualche goccia di liquido sciropposo uscire dalla base vuol dire che non è ancora cotta. Decorate la Pavlova con panna montata, una manciata di ribes, lamponi e chicchi di melagrana. Ultimate con la polpa di frutto della passione e una spruzzatina di zucchero a velo.

Decorate la Pavlova solo poco prima di servirla: è un dolce delicato che non può aspettare troppo tempo.

*non avendo a portata di mano un semplice aceto bianco ho usato dell’aceto di mela con mirtilli rossi (questo), dal colore rossiccio. Il risultato? la mia Pavlova è leggermente rosata/caramellata!! ;)

English, please!!!

Among the boxes, dishes and bowls to wrap, gifts yet to buy, Christmas menu to be invented and my fake tree packed in the garage, my Christmas this year will be much of simplicity. As this Pavlova.

The Pavlova is my secret box: contains a new beginning, a new house, a new kitchen and everything that will turn around.

Its crunchy meringue shell has a soft heart that remembers marshmallows. On top, a cascade of red fruits (raspberries, pomegranate and redcurrant that can’t be missed when it’s Christmas!) embraced by a soft cloud of whipped cream. The recipe is a Donna Hay’s super famous one :) but I like it, so I wanted to share it all in red for a Christmas version.

Pavlova con frutti rossi – Pavlova with red berries

Ingredients: egg whites (organic) 150ml (about 4) | sugar 1 cup (220g) | cornstarch, sifted 2 tbsp | apple cider vinegar or white vinegar* 2 tsp. To decorate: whipped cream, icing sugar, red berries (currants, raspberries, pomegranate) and passion fruit. Makes 1 Pavlova or 4 medium Pavlova.

Preheat oven to 130°C. Whisk the egg whites until stiff peaks form. Then gradually add the sugar whisking well until stiff and glossy. Add the vinegar and cornstarch until combined. Shape the mixture on a baking sheet lined with parchment paper into 1 or 4 rounds. Reduce the oven to 100°C and bake for about 1 hour 40 or until the pavlova is crunchy outside and soft inside. Allow to cool in the oven with the door slightly open. Cooking times depend very much on your oven: if you notice a few drops of syrupy liquid out of the base that means that’s not yet cooked. Decorate the Pavlova with whipped cream, a handful of currants, raspberries and pomegranate. Top with some passion fruit pulp and a sprinkling of powdered sugar.

Decorate the pavlova just before serving: it’s a delicate dessert that can’t wait for too long .

*not having at hand a simple white vinegar, I used apple vinegar with lingonberries (from Ikea), with a reddish color. The result is that my Pavlova was slightly pinkish/caramelized ! ;)

Pavlova ai frutti rossi

 

 

 

 

Christmas mood #1 dicembre: *crinkle cookies al cacao*

crinkle_cookies2ore 11.30

Sabato: pioggia, forno acceso, profumo di cacao, una tazza di tè bancha.

Domenica: cielo terso, vento, biscotti a colazione, cappuccino, un paio di pantaloni grigi e blu a sigaretta.

Sono in modalità Natale. Penso al rosso e al bianco, all’oro e al cioccolato. Piccoli regalini golosi da mettere nei sacchetti o da offrire in una ciotola candida decorata con cristalli di neve: biscottini al cacao, vanigliati, velocissimi da preparare. Morbidi e croccanti al tempo stesso, avvolti in una coperta di zucchero a velo, che si spaccano durante la cottura (crinkle) e rivelano uno scrigno cioccolatoso.

crinkle_cookies

*Crinkle cookies al cacao* (adattata da questa ricetta)

per circa 20 biscottini

farina 00 | 200g

cacao amaro | 60g

burro | 60g

burro leggermente salato | 50g

zucchero di canna, bio | 180g

uova, bio | 2

vaniglia, estratto naturale | 1 cucchiaino

lievito | 1 cucchiaino e 1/2

zucchero a velo qb

Setacciate insieme cacao, farina e lievito. Montate burro, zucchero e vaniglia fino a farli diventare chiari (2-3 min. circa) aggiungete le uova, una alla volta, poi il mix di farina e cacao. Formate delle palline schiacciate, rotolatele in abbondante zucchero a velo e poi infornatele a 180°C per 8-10 min. I biscotti devono rimanere un pò morbidi dentro quindi regolate la cottura secondo il vostro forno e i vostri gusti. Spostate i biscotti su una gratella a raffreddare (io li ho spolverizzati, ancora caldi, di altro zucchero a velo).

English, please!!!

Saturday: Rain, the oven turned on, scent of cocoa, a cup of bancha tea.
Sunday: clear sky, wind, cookies for breakfast, frothy cappuccino, a pair of gray and blue cigarette trousers.

I’m in a Christmas mood. I think of red and white, gold and chocolate. Small sweet treats to put in bags or offer in a white bowl decorated with snow’s crystals: cookies with chocolate, vanilla, easy and fast to prepare. Soft and crunchy at the same time, wrapped in a blanket of powdered sugar, which will break during cooking (crinkle) and reveal a chocolatey heart.

*Crinkle cookies al cacao* – Cocoa crinkle cookies

Ingredients: all-purpose flour (italian 00 flour) 1 + 1/3 cup (200g) | unsweetened cocoa powder, 1/2 cup (60g) | butter 1/4 cup (60g) | slightly salted butter, 3 tbsp (50g) | light brown sugar, organic, 1 cup (180g) | eggs, organic, 2 | natural vanilla extract 1 tsp | baking powder 1 + 1/2 tsp | icing sugar as needed. Makes about 20 cookies. (adapted from this recipe)

Sift together cocoa, flour and baking powder. Whip butter, sugar and vanilla until pale and soft (2-3 min.). Add the eggs, one at a time, then stir in the flour. Shape into small flat balls. Roll cookies in plenty icing sugar and then bake at 180° C for 8-10 min. Cookies should remain a little soft inside (adjust cooking time and temperature according to your oven and taste). Move the cookies to a wire rack to cool (I’ve dusted them, still warm, with extra icing sugar).

Senza stagione: *cheesecake* al cioccolato, cannella e mirtilli

cheesecake-chocolateore 15,00

C’è una stagione per tutto, si dice. C’è la stagione in cui senti il bisogno di essere libera da ogni convenzione e quella in cui preferisci non farti notare. C’è la stagione dei desideri, dei sogni, dei ricordi, e quella della quotidianità. C’è la stagione del comfort food, del cibo etnico, della sperimentazione, del cibo semplice, delle cene dai grandi chef.

E’ poi c’è quel periodo in cui tutto si mescola capricciosamente e non ci sono regole, né confini. Non è una vera assenza di stagione, ma piuttosto un transitare da una stagione all’altra. Un momento che è come un libro letto a metà. Conosci già parte della trama, ma non sai cosa effettivamente succederà dopo.

In questa stagione di passaggio, in cui caldo e primi freddi si intrecciano senza regolarità, una cheesecake è (quasi) senza stagione. Fresca da gustare, appena tolta dal frigo, come un classico dolce estivo, ma con quel sapore di cioccolato che è già meravigliosamente autunnale. Un passepartout a prova di animi (e stagioni) volubili.

cheesecake-chocolate2

cheesecake-chocolate7

cheesecake-chocolate5

cheesecake-chocolate4

*Cheesecake* al cioccolato, cannella e mirtilli

per una teglia da 20 cm circa

per la base:

biscotti tipo digestive | 125g

burro | 60g

cacao amaro | 1 cucchiaio

mandorle pelate, tritate | 1 cucchiaio e 1/2

per la crema al cioccolato:

cioccolato fondente, al 64% di cacao | 180g

formaggio fresco tipo Philadelphia | 250g

formaggio magro bio tipo Quark | 250g

cacao amaro | 1 cucchiaio

uova, bio | 3

panna fresca | 100g

zucchero di canna | 80g

zucchero | 100g

per la copertura: cioccolato fondente alla cannella* 64% cacao 100g | olio di semi 1 cucchiaio | mirtilli freschi qb

*se non trovate il cioccolato alla cannella, usate del cioccolato classico e unite un pizzico di cannella in polvere

Fate la base: nel mixer frullate biscotti, burro a pezzetti, mandorle e cacao, versate il composto in una teglia tonda da 20 cm dal fondo apribile foderata con carta forno, pressatelo sulla base e parte dei bordi in modo da formare una crosta compatta. Mettete in freezer a rassodare.

Fate la crema: in un pentolino fate fondere panna, cioccolato e cacao, mettete da parte a raffreddare. Nel mixer mescolate i due tipi di formaggio con i due tipi di zucchero, aggiungete il mix di cioccolato e le uova una per volta. Versate la crema sulla base e infornate la cheesecake a 160°C per circa 50-55 min. (tempi e temperatura variano in base al forno). Deve risultare cotta ai bordi ma ancora un pò tremolante nel centro. Spegnete il forno, lasciandolo chiuso e lasciatevi intiepidire la cheesecake. Poi mettetela a rassodare in frigo per una notte (8 ore). L’indomani sformate delicatamente la cheesecake. Sciogliete in un pentolino il cioccolato alla cannella con l’olio, poi, quando è tiepido, versatelo sulla superficie della cheesecake. Decorate con mirtilli freschi e zucchero a velo.

piesse: tutto-sul-cioccolato: per la crema ho usato un mix 50% di Manjari (Valrhona) e Malgascio (Said); mentre per la copertura, solo cioccolato alla cannella 64% cacao della cioccolateria Said-Roma. Il formaggio quark magro lo trovate nei negozi bio e Naturasì. piesse2: è una cheesecake molto morbida e delicata, per avere fette quasi ;) perfette tagliatela con un coltello bagnato nell’acqua.

English please!!!

There is a season for everything, they say. There’s the season in which you need to be free from every social convention and the one in which you’d rather get noticed. There’s the season of desires, dreams, memories, and that of everyday life. There’s the season of comfort food, ethnic food, experimentation, simple food, great chefs dinners.

And then there’s that time when everything is mixed whimsically and there are no rules or boundaries. It’s not a true absence of season, but rather a transit from one to another. A moment that’s like a book read in half. You already know the plot, but actually don’t know what will happen next.

In this season of transition, in which the hot and cold weather are intertwined without regularity, a cheesecake is almost out of season. Because you can eat it fresh, right out of the fridge, as a classic summer dessert, but it has the flavor of chocolate, that’s already wonderfully autumnal. A passe-partout for fickle minds (and seasons).

Cheesecake al cioccolato, cannella e mirtilli – Chocolate cheesecake with cinnamon and blueberries

Ingredients: for the base:  digestive biscuits 4.50 oz (125g) | butter, soft 1/4 cup (60g; 2 oz) | unsweetened cocoa powder 1 tbsp | blanched almonds, chopped 1 tablespoon plus 1/2 | for the chocolate filling: dark chocolate, 64% cocoa, 6.40 oz (180g) | cream cheese (Philadelphia) 8.90 oz (250g) | low-fat organic Quark cheese 8.90 oz (250g) | unsweetened cocoa powder 1 tbsp | eggs, organic 3 | fresh cream 4 oz (100g) | light brown sugar packed firmly 1/2 cup (80g; 2.80 oz) | caster sugar 1/2 cup (100g) | for the topping: cinnamon dark chocolate 64% cocoa* 4 oz (100g) | vegetable seed oil 1 tablespoon | fresh blueberries taste |icing sugar to sprinkle.

* If you can’t find the cinnamon flavoured chocolate, use a classic 64% cocoa dark chocolate and add a pinch of cinnamon powder.

Make the base: in a food processor blend cookies, butter, almonds and cocoa, press the mixture into a round springform tin (8 inches; 20 cm) lined with parchment paper, to form a firm crust. Put in the freezer while you make the filling.

Make the chocolate filling: in a small saucepan or microwave melt cream, chocolate and cocoa, set aside to cool. In a blender mix the two types of cheese with the two types of sugar, add the chocolate mix and the eggs one at a time to a smooth batter. Take the tin out of the freezer and pour the cream over the crust. Bake the cheesecake in a preheated oven at 160°C for about 50-55 min. (time and temperature may vary depending on the oven). The top of the cheesecake should be set, but the underneath should still have a wooble in the centre. Switch off the oven, leave the door closed, and let it cool for about 20 mins. Then, once it’s no longer hot put it to set in the fridge overnight (8 hours). The next day unspring the cheesecake to serve. Melt the chocolate in a saucepan or microwave with the oil, then, when it’s lukewarm, pour it on the surface of the cheesecake. Decorate with fresh blueberries and powdered sugar.

all-about-chocolate: for the filling I used a 50% mix of Manjari Valrhona chocolate and Malgascio chocolate produced by italian company Said, located in Rome. For the topping, only cinnamon flavoured Said chocolate. Tips: this chocolate cheesecake is very velvety and delicate, to slice it almost ;) perfectly use a sharp knife dipped in cold water.

cheesecake-chocolate3

Torta alla banana, cioccolato e sciroppo d’acero

torta_banana-cioccolato

ore 17,00

Lunedì: Pioggia. Acquazzone, voglia di cioccolato.

Martedì: Freddo. Stringersi nel giubbotto di pelle, mentre il cielo si fa opaco. Bere una coca-cola.

Mercoledì: Sole. Il vento muove le foglie e allontana le nuvole. Osare una t-shirt a maniche corte, mettere gli occhiali scuri. Mangiare una fetta di torta sui gradini della terrazza. Che sia quasi primavera?!

torta_banana-cioccolato2

Torta alla banana, cioccolato e sciroppo d’acero

per una torta da 20 cm circa

burro, morbido | 100g

zucchero di canna | 150g

uova, bio | 2

farina 00 | 225g

lievito | 1 cucchiaino, raso

bicarbonato | 1/2 cucchiaino, raso

banane, mature (media grandezza) | 2 e 1/2

sciroppo d’acero | 60g

cioccolato fondente | 100g

cacao amaro per spolverizzare

Fondete il cioccolato, tenetelo da parte. Sbucciate le banane e schiacciate la polpa con una forchetta. Montate per 10 min. il burro con lo zucchero fino a farlo diventare soffice e chiaro. Aggiungete le uova e la farina setacciata con lievito e bicarbonato. Unite le banane e lo sciroppo d’acero. Versate metà impasto in una ciotola e unite il cioccolato fuso, mescolate bene. Distribuite, alternando, cucchiaiate dei due impasti in uno stampo foderato con carta forno (oppure bene imburrato e infarinato) da 20 cm. Mescolate leggermente con la lama di un coltellino, lisciate la superficie e infornate a 160°C per circa 1 ora (controllate la cottura, dipende tutto dal vostro forno!). Lasciate raffreddare del tutto nella teglia. Servite a fette, spolverizzate con cacao amaro.

English please!!!

Monday: Rain. Shower, craving for chocolate.
Tuesday: Cool. Chilling in a leather jacket, while the sky turns grey. Drink a coke.
Wednesday: Sun. The wind moves leaves and clouds away. Daring a t-shirt with short sleeves, wear sunglasses. Eating a slice of cake on the steps of the terrace. It’s almost spring?!

torta_banana-cioccolato3

Torta alla banana, cioccolato e sciroppo d’acero (Banana, chocolate and maple syrup cake)

Ingredients: butter, soft 1 stick (100g) | light brown sugar 3/4 cup  (150g) | eggs, organic 2| cake flour (italian 00 flour) 8 oz. (225g) | baking powder 1 tsp | baking soda 1/2 tsp | bananas, ripe (medium size) 2 1/2 | maple syrup 1/4 cup (60g; 2 fl. oz.) | dark chocolate 3.60 oz (100g) | unsweetened cocoa powder for dusting. Makes a 8″ round cake.

Melt the chocolate, set aside. Peel the bananas and mash them with a fork. Whisk butter and sugar until pale and creamy (10 mins.). Add the eggs, flour sifted with baking powder and baking soda. Stir in the mashed bananas and maple syrup. Place half the mixture in a separate bowl and add the melted chocolate, mix well. Place, alternating, spoonfuls each mixture into a greased 8″ cake tin (20 cm) lined with non-stick baking paper. Swirl with a butter knife, smooth the surface and bake at 160°C for about 1 hour (check the cooking with a skewer). Allow to cool completely in the tin. Dust with cocoa.

 

Chocolate and zucchini, the cake

chocolate_zucchini-cake1

ore 19,30

Certe domeniche sono fatte per leggere un libro da tempo lasciato sul comodino, per guardare il film di Montalbano registrato una settimana fa e per preparare una torta adocchiata da qualche anno.

Chocolate and zucchini, cioccolato e zucchine. Un abbinamento un pò inatteso. Perché se è vero che la tradizione anglosassone non disdegna gli ortaggi nei dolci (carote, barbabietola e zucchine…!), qui da noi il binomio non è poi così diffuso. Eppure l’iniziale diffidenza viene superata – come per magia – al primo morso. Le zucchine rendono morbido l’impasto, si mescolano con il cioccolato e creano una piacevole sensazione di freschezza. Nulla di aggressivo, ma un mix delicato e armonioso sulle note del cacao. Un dolce che si abbina molto bene alla primavera: permette infatti di eliminare le scorte pasquali di uova di cioccolato e tavolette varie.. e di sfruttare un ingrediente – le zucchine – quasi quasi in stagione ;)))

chocolate_zucchini-cake2

chocolate_zucchini-cake3

La bravissima blogger francese Clotilde di Chocolate and Zucchini, che su questo connubio ha fatto la sua fama e fortuna ;) è l’artefice della ricetta di cui ho cambiato solo qualche virgola al volo (ho usato zucchero di canna integrale che dà un sapore naturalmente caramellato al dolce, diminuito un pò la dose di zucchine e di zucchero in vista del mix di cioccolato fondente e gianduia). Per il resto, mi sono affidata completamente alla ricetta e non potevo aspettarmi di meglio :)))) Volete provarla anche voi?

Chocolate and zucchini cake (torta di cioccolato e zucchine)

per una torta da 25 cm

zucchine grattugiate (con la buccia, 2 circa) | 300g

burro | 110g

farina 00 | 240g

uova, bio | 3

cacao amaro | 60g

zucchero di canna grezzo integrale* | 155g

bicarbonato | 1 cucchiaino, raso

lievito | 1/2 cucchiaino

vaniglia, estratto naturale | 1 cucchiaino

caffè liofilizzato | 1 cucchiaino

cioccolato fondente, a pezzi | 100g

cioccolato gianduia (o al latte), a pezzi | 50g

un pizzico di sale

Asciugate le zucchine grattugiate su un pò di carta da cucina, premendole leggermente ed eliminando così parte della loro acqua. Mescolate insieme farina, cacao, caffè, lievito, bicarbonato e sale. Montate il burro, morbido, con lo zucchero e la vaniglia. Aggiungete le uova, 1 per volta. Aggiungete 2/3 del mix di farina/cacao all’impasto e mescolate con cura. Mescolate la farina rimasta (1/3) con le zucchine in modo da impregnarle bene e aggiungetele all’impasto. Ultimate con i due tipi di cioccolato a pezzi. Versate l’impasto (che risulta piuttosto denso) in una teglia da 25cm imburrata e infarinata, livellate la superficie e cuocete la torta in forno caldo a 180°C per circa 35-40 min. (adeguate la cottura in base al vostro forno :) Lasciatela raffreddare per 10 min. nella teglia poi sformatela. Servitela fredda, spolverizzata di zucchero a velo.

*lo zucchero di canna grezzo integrale è in vendita nei supermercati ben forniti e nei negozi di alimenti bio tipo Naturasì (io uso questo); se non lo trovate potete sostituirlo con normale zucchero di canna.

Aggiornamento del mattino dopo, ore 8.30: la torta oggi è ancora più buona, cioccolatosa e morbida! sfido chiunque a indovinarne l’ingrediente segreto :))) xoxo

English, please!!!

chocolate_zucchini-cake4

Some sundays are made to read a book left for a long time on the bedside table, to watch the Montalbano sicilian movie on the sofa, to prepare a cake.

Cioccolato e zucchine, chocolate and zucchini. A pairing a little unexpected. Although it’s true that the Anglo-Saxon tradition has plenty of cakes with vegetables (carrots, beetroot and zucchini …!) here, in Italy, the combination isn’t widespread. Yet, the initial distrust is magically deleted at first bite. The zucchini make the cake very soft and create a pleasant sensation of freshness. Nothing aggressive, but a delicate taste on the notes of cocoa. A cake that goes very well with the spring: it allows to eliminate easter chocolate stocks (!) and takes advantage of an ingredient – zucchini – which are very nearly in season ;)))

The talented French blogger Clotilde of Chocolate and Zucchini is the author of this lovely recipe. I only changed a few ingredients: I used brown sugar that gives a caramelized flavour, decreased the sugar amount and used a mix of dark chocolate and gianduia chocolate (hazelnut flavoured). For the rest, I have entrusted fully to the recipe and I could not expect better :)))) Do you want to try it too?

Chocolate and zucchini cake

Ingredients: unpeeled grated zucchini (about 2 medium) 2/3 pound (300g) | unsalted butter, room temp. 1/2 cup (110g) | all purpose flour 2 cups (240g) | organic eggs 3 | unsweetened cocoa powder 1/2 cup (60g) | brown cane sugar* 3/4 cup (155g) | baking soda 1 tsp | baking powder 1/2 tsp | pure vanilla extract 1 teaspoon | instant coffee 1 tsp | dark chocolate, chopped 4 ounces (100g) | gianduia (hazelnut flavoured) or milk chocolate, chopped 2 ounces (50-60g) |a pinch of salt. Makes a 10 inches round cake.

Drain the grated zucchini on kitchen paper, pressing slightly to eliminate the water. Whisk together flour, cocoa, coffee, baking powder, baking soda and salt. Beat butter, sugar and vanilla until fluffy. Add eggs, 1 at a time. Add 2/3 of the mixture of flour+cocoa and mix well. Combine the remaining flour (1/3) with the zucchini until well coated, fold into the batter. Add the two types of chocolate. Pour the mixture (which is quite thick) into a greased and floured 10″ pan, level the surface and bake in a preheated oven to 180°C for about 35-40 min. (adjusted cooking time according to your oven :) Cool for 10 min. in the pan then unmould. Serve cold, dusted with icing sugar.

brown raw cane sugar* can be found in well-stocked supermarkets and health food stores (I use this), if you don’t find it use light brown sugar.

Cheesecake al limone e fragole (Quick edition!)

quickee-cheesecake

ore 19,30

Sulla scia di un articolo molto divertente scritto da due miei amici… ;) ecco il mio “lo sai che”:

Lo sai che si può fare una cheesecake senza uova, amido o gelatina, sfidando (e vincendo, tiè..) la forza di gravità?!

Lo sai che la pubblicità-food ogni tanto ha qualcosa di interessante da dire e da suggerire (p.s. prometto di non farlo più.. dico, leggere le pubblicità delle multinazionali, eh beh)?!

Lo sai che se non riesci ad andare al Vinitaly perché tutti gli impegni si incastrano ma al contrario (!), questa cheesecake può risollevarti il morale?

Lo sai che con uno sforzo minimo ti fa fare una certa porca (opsss) figura?!

Lo sai che la cheesecake è spesso una mappazza ma questa, invece, è morbida e cremosa e ti fa venire voglia di mangiarne una fetta dopo l’altra alla faccia della prova bikini (che tanto quest’anno – se il meteo continua così – si fa perlomeno a giugno)?

Lo sai che il contrasto tra il biscotto croccantino e la crema soffice soffice mi ricorda, a ogni cucchiaio, il carattere di certe persone?

Lo sai che penso sempre di smettere di fare dolci, ma poi non resisto…?

quickee-cheesecake2

quickee-cheesecake3

quickee-cheesecake4

Cheesecake al limone e fragole (Quick edition!)

Frullate 200g di biscotti secchi tipo digestive con 95g di burro (io ho usato quello semi-salato) fuso. Versateli in uno stampo da 20cm di diametro e pressateli formando uno strato compatto. Mettete la base biscotto in frigo a rassodare.

Mescolate 1 lattina di latte condensato con 300g di formaggio cremoso magro tipo quark (oppure provate con il Philadelphia). Avrete un composto piuttosto liquido. La magia… arriva a breve: grazie all’aggiunta del succo di limone che addensa, istantaneamente (!) la crema. Aggiungete perciò la scorza grattugiata e il succo di 2 limoni bio, mescolate e versate sulla base biscotto. Mettete in frigo a rassodare per almeno 2-3 ore. Decorate la cheesecake* con fragole fresche e servitela con una composta fatta cuocendo fragole a pezzi con zucchero di canna grezzo e un pezzetto di vaniglia.

*visto che la crema della cheesecake non contiene nessun “addensante” classico tipo uova o gelatina, rimane piuttosto morbida e soffice; il consiglio quindi è di togliere la torta dallo stampo (e dal frigo) solo pochi minuti prima di servirla, in modo da evitare che si ammorbidisca troppo e perda un pò la sua forma a temperatura ambiente.

English, please!

quickee-cheesecake5

Did you know that you can make a cheesecake without eggs, corn starch or gelatin, challenging (and winning!) the force of gravity?

Did you know that with a little effort, this cake makes a very good impression?

Did you know that cheesecake is often too thick but this, however, is soft and creamy and makes you wanna eat one slice after another, against the feared “prova-bikini” (bikini-test that this year – if the weather stills like this – is at least in June)?

Did you know that the crunchy biscuit vs super-soft custard reminds me, at every spoon, the character of some friends?

Did you know that I always think to stop making desserts, but then I can’t resist …?

Cheesecake al limone e fragole – Lemon cheesecake and strawberries (Quick edition!)
Mix 6,6 ounces (200g) digestive biscuits with 3 ounces (95g) of slightly salted melted butter together. Press into base of a 8 inches (20cm) cake tin lined with non-stick baking paper. Chill.Whisk together 1 tin of condensed milk with 2/3 pound (300g) quark low-fat soft cheese (or try with Philadelphia). You will have ​​a fairly liquid mixture. The magic … comes in a short, with the addition of lemon juice: the mixture thickens in seconds! So add the grated rind and juice of 2 organic lemons, stir and pour on top of base. Chill for 2-3 hours. Top the cheesecake* with strawberry’s slices and serve with a compote made ​​by cooking strawberries with brown sugar and a hint of vanilla. Serves 4. (adapted from: carnation.co.uk).
*as the cheesecake doesn’t contain any classic “thickening” such as eggs or gelatin, remains quite soft and fluffy; so the tip is to remove the cake from the tin and refrigerator only a few minutes before serving!

Cioccoliamoci! *Cookies tutto-cioccolato*

Mercoledì, 20 febbraio 2012

chocolate_chip-cookies

ore 13,00

Da una settimana sono in compagnia dell’influenza. E della tv. Ho scoperto, infatti, canali assolutamente inutili e programmi mooolto-trash che mai si erano insinuati nelle mie brevi visioni quotidiane. Come i servizi di Wedding tv (quello che ho visto era forse girato negli anni Ottanta data la qualità delle immagini!) su come sposarsi felicemente a Tobago (giusto dietro l’angolo, ah e per la cronaca vi bastano 3 giorni per avere i documenti lol) e lo sci-reality (White white week) del canale La3 che fa davvero venire i brividi (e non perché ambientato sulla neve, ma perché i protagonisti sono riciclati dal Grande Fratello e La pupa e il secchione….ehumm..??).

Beh, adesso che finalmente comincio a riprendermi ho bisogno di cioccolarmi, pardon, coccolarmi :) e lo faccio con l’essenza della cioccolatosità: cookies tutto-cioccolato. Una ricetta del genere ovviamente poteva nascere solo nella cucina di Nigella, nostra signora del burro e del chissenefregadellecalorie. Ma tant’è. Dopo giorni depressivo-dietetici una botta calorica ci voleva proprio!

Ho leggermente modificato la ricetta, perché la dose di cioccolato era veramente stratosferica! ma sono super-cioccolatosi anche così! Inoltre si preparano in un attimo, cosa non trascurabile in caso di giornate indaffarate o di ospiti all’ultimo minuto per l’ora del tè. Vi avverto, infine, che con il loro gusto cioccolatoso, la consistenza croccantina fuori e morbidina dentro, e il cuore trapuntato di pezzi di cioccolato fondente, sono davvero da perder la testa.

chocolate_chip-cookies2

*Cookies tutto-cioccolato*

per circa 12 biscotti grandi o 24 biscotti piccoli

cioccolato fondente al 70% cacao | 100g

cioccolato fondente | 25g

burro, morbido | 125g

farina 00 | 150g

uovo, bio | 1 (medio)

cacao amaro, setacciato | 30g

bicarbonato | 1 cucchiaino raso

zucchero di canna, bio | 70g

zucchero (bianco) | 40g

vaniglia, estratto naturale | 1 cucchiaino

sale | un pizzico

cioccolato fondente* a pezzi /gocce | 210g

zucchero a velo qb

Fate sciogliere a bagnomaria i due tipi di cioccolato (le gocce/ pezzi servono invece per guarnire). Mescolate farina, cacao, sale e bicarbonato, tenete da parte. Montate il burro con i 2 tipi di zucchero e la vaniglia, quando diventa cremoso unite l’uovo (freddo) e il mix di farina e cacao. Aggiungete le gocce/ pezzi di cioccolato all’impasto. Formate delle palline e disponetele – senza appiattirle – su una teglia foderata con carta forno. Lasciate un pò di spazio tra i biscotti perché in cottura si allargano. Infornateli a 175°C circa per 10 minuti e lasciateli raffreddare sulla teglia prima di spostarli. Quando sono tiepidi spolverizzateli di zucchero a velo.

Nota: i tempi di cottura – e la temperatura – sono indicativi! Regolatevi in base al vostro forno, ricordandovi che i biscotti devono risultare un pò morbidi dentro (per testare la cottura, lo stuzzicadenti inserito al centro dei biscotti deve uscire semi-pulito).

*per biscotti più dolci potete usare del cioccolato al latte

(Cookies tutto cioccolato – totally chocolate cookies)

Well, after a long week of cold and flu I finally began to recover. And I need a lot of chocolate! Cioccolarmi (cuddle with chocolate :) I can say. And I do it with the essence of cioccolatosità: all-chocolate cookies. A recipe like this of course could only be born in the kitchen of Nigella, our Lady of butter and who-cares-about-calories! But anyhow. After many days of depressive-diet that’s the shot I was waiting for!

I slightly modified the recipe, because the chocolate amount was truly stratospheric! but they are super-chocolaty even so! In addition, they can be prepared in a moment, which is not negligible in the case of busy days or last minute guests for tea time. I warn you, finally, with their chocolate taste, crunchy texture outside and soft inside, and the heart studded with pieces of dark chocolate, they’re are good to lose your head.

Ingredients: 3,5 oz dark chocolate 70% cocoa | 1 oz dark chocolate | 1 oz unsweetened cocoa powder (sifted) | 1 tsp bicarbonate of soda | 1/2 tsp salt | 4 oz butter, soft | 1 1/4 cup all purpose flour (italian 00 flour) | 1/3 cup (70g) soft light brown sugar | 1/4 cup (40g) white sugar | 1 tsp natural vanilla extract | 1 organic egg (medium; cold from the fridge) | 8 oz (210g) dark chocolate drops and chips | icing sugar to dust.

Preheat the oven to 175°C. Melt the 3,5 oz dark chocolate + 1 oz dark chocolate either in the microwave or over a pan of simmering water. Mix cocoa, flour, bicarbonate and salt. Cream the butter and 2 types of sugar. Add the melted (cooled) chocolate and mix together. Beat in the vanilla and egg, then mix in the dry ingredients. Finally stir int he chocolate chips / drops. Shape the dough into 24 small balls, do not flatten them. Place them on a lined baking sheet about 3-4 cm apart. Cook for 10 mins or until a skewer comes out semi-clean. Leave to cool on the baking sheet. When they still lukewarm, dust with icing sugar. Transfer in a cooling rack. Makes 24 small or 12 big cookies.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 188 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: