Cerca

Volevo fare lo chef

soul & food stories

Tag

dulce de leche

La febbre del caramello: *spicy caramel soy latte*

caramel soy latteore 17.20

Quando la febbre sale e l’umore si abbassa, l’influenza ti chiude prepotentemente in casa e sei stufa di bere tè e tisane di ogni genere, non tutto è perduto! C’è il latte al caramello, anzi, il latte deliziosamente speziato alla cannella e noce moscata, caldo e suuuuper-coccoloso.

Mettere insieme latte+caramello è un pò come maritare pane e salame, cioccolato e panna, tortellini e brodo..insomma viene naturale. D’altronde chi non ha mai assaggiato – almeno una volta, dài! – i beveroni di Starbucks a base di latte (a proposito, quello con il tè verde matcha è uno dei miei preferiti e visto che lo fanno solo in Australia ne ho elaborato una variante casalinga abbastanza simile, shhhhh…)?!

La ricetta l’ho notata su una rivista ma l’ho preparata con latte vegetale per renderla più leggera e delicata e ammetto di poterne diventare golosamente dipendente (sperando che finisca prima l’influenza però! :)))

caramel soy latte

*Spicy caramel soy latte*

per circa 2 bicchieri/tazze: mettete in un pentolino 225g di latte di soia bio non zuccherato (oppure altro latte vegetale tipo mandorla) con 1 bastoncino di cannella di Ceylon, coprite e portate a bollore. Spegnete il fuoco e lasciate in infusione per 3-5 minuti, poi eliminate la stecca di cannella.

Distribuite un cucchiaio abbondante di dulce de leche* sul fondo di ciascun bicchiere, versate sopra il latte aromatizzato e completate con un pizzico di noce moscata. Mescolate in modo da amalgamare gli ingredienti.

*dulce de leche | è una specialità argentina a base di latte caramellato, si può preparare in casa (facendo bollire latte zucchero e bicarbonato ma c’è anche chi lo prepara facendo ridurre il latte condensato) o comprare nei negozi di alimenti etnici; in Italia ne esistono diverse versioni con la dicitura “crema al latte da spalmare” che si trovano anche al supermercato.

English Please!!!

When a bad cold closes you at home and you’re tired of drinking tea and herbal teas of all kinds just have a cup of caramel milk deliciously spiced with cinnamon and nutmeg, hot and supercuddly!

Combining milk+caramel is a bit like putting together bread and salami, chocolate and whipped cream, tortellini and brodo.. it comes naturally. Besides, who has never tasted at least once! the Starbucks milk-based drinks (by the way, the one with the matcha green tea is one of my favorites, shhhhh )?!

Well, in any case, I chose to prepare it with soy milk to make it lighter and delicate and I’m becoming quickly addicted to it! :)))

Ingredients| for 2 glasses/cups: put in a pot about 7 oz (200g) organic unsweetened soy milk (or other vegetable milk such almond) with 1 stick of Ceylon cinnamon, cover and bring to a boil. Turn off the heat and leave to infuse for 3-5 minutes, then remove the cinnamon stick. Put 1 tablespoon of dulce de leche at the bottom of the glasses, pour over flavored milk and complete with a pinch of nutmeg. Stir the milk in order to mix the ingredients.
*dulce de leche | is a typical caramel milk custard from Argentina.

caramel soy latte

caramel soy latte

Più biscotti per tutti!

Mercoledì, 6 ottobre 2010

ore 11,35

Vi ricordate che prima di partire per la Sicilia avevo partecipato a un dolce incontro ricettoso-virtuale tra food blogger? No??? Allora ripassate la storia qui. Fatto? Bene.

Oggi la simpatica Aparna che vive in India, è vegetariana e abita a Goa, ha pubblicato sul suo blog il round-up con foto e link di tutte le ricette che hanno partecipato all’evento. Quindi se siete dei golosi impenitenti e ve la cavate con l’inglese dovete assolutamente farvi un giro!!!

Ecco il link tutto da cliccare e gustare, don’t miss it (non perdetevelo)!

My Diverse Kitchen

P.s. Nel frattempo faccio le valigie, oggi pomeriggio si torna al fresco! sob sob…

P.s.2 Per la cronaca ieri il termometro siculo registrava 30°C!

SHF #69 *Bite Size Desserts*: Biscottini alla cannella e dulce de leche

Venerdì, 17 settembre 2010

ore 9,00

La mia prima volta. Il titolo di questo post vi sembrerà un pò strano. Il fatto è che oggi partecipo, per la prima volta appunto, a uno degli eventi gastronomico-virtuali che si tengono nella blogosfera: SHF ovvero *Sugar High Fridays* (tradotto suona all’incirca i venerdì ad alto contenuto di zucchero) creato da Jennifer di the Domestic Goddess e ospitato per questo giro da Aparna di “My Diverse Kitchen” (il link alla pagina-evento lo potete vedere qui). In pratica l’obiettivo è quello di condividere ricette dolci con altri food blogger e non. Questa volta l’idea è di fare delle “piccole delizie” che si possano mangiare in solo 2 o 3 morsi (bite size).. qualcosa in formato mini insomma!

Per l’occasione allora ho rispolverato la ricetta dei classici biscottini al burro aromatizzandoli con cannella di Ceylon in polvere, poi li ho uniti due a due con del dulce de leche homemade (una cremina densa ottenuta facendo ridurre il latte fresco con zucchero e un pizzico di bicarbonato) e per finire li ho decorati con delle noci di macadamia caramellate.

Rassicuranti, zuccherosi, friabilissimi e sabbiosi: uno tira l’altro e sebbene il formato mignon ne incoraggi lo smoderato consumo, non posso negare che siano ad alto contenuto calorico!! Ma vabbè ogni tanto si può pure osare.. no?!

Biscottini alla cannella e dulce de leche

150g burro, ammorbidito

200g farina

2 tuorli

60g zucchero

1/2 cucchiaino raso di lievito

1/2 oppure 1 cucchiaino di cannella, secondo i gusti

per farcirli e decorarli:

dulce de leche q.b.

noci di macadamia tritate (oppure mandorle caramellate) a volontà

Preparate la frolla. Lavorate il burro con lo zucchero fino a quando diventa cremoso. Unite i tuorli, uno alla volta e poi la farina, la cannella e il lievito. Formate una palla, avvolgetela in pellicola trasparente e mettetela in frigo a rassodare per 15 minuti.

Stendete l’impasto a 3-4 millimetri (o di più se vi piacciono i biscottttttoni!) ritagliate dei mini biscotti e disponeteli su una teglia foderata con carta da forno, spolverizzatene metà con le noci di macadamia tritate. Cuoceteli in forno già caldo a 160°C per 15-20 minuti (devono diventare leggermente dorati).

Spostateli su una gratella a raffreddare. Una volta freddi, spalmateli con una quantità di dulce de leche (oppure nutella, crema di cioccolato, marmellata, insomma quello che più vi intriga) proporzionale alla vostra golosità e uniteli due alla volta.

Adesso non vi resta che gustarli con un bel caffè o un tè profumato.

Visto che la lingua ufficiale dei SHF è l’inglese scrivo due righe anche per chi non parla italiano.

The first time. The first time that I join a SHF (Sugar High Friday) event, in this occassion hosted by Aparna of ” My Diverse Kitchen” (here) and created by Jennifer of “Domestic Goddess” (more about here), with my new food blog.

For this special event I brush up a comfort recipe of buttery cookies filled with homemade dulce de leche, giving a boost to the flavour with some cinnamon from Ceylon and a crunchy top of macadamia nuts coated in caramel. Every bite makes me feel real cosy. Simplicity is their essence combined with a very crumbly texture.

Although if these cute cookies come in a very mini size – so you can eat a loooot of them without feeling guilty!!! – I can’t deny they’re quite sugary..but ..however…that’s Sugar High Fridays, isn’t it?!!

Cinnamon cookies with dulce de leche and macadamia nuts

150g butter, soft

200g flour

2 egg yolks

60g sugar

1/2 level teaspoon baking powder

1/2 or 1 teaspoon (as you like) of powdered cinnamon from Ceylon

some dulce de leche for filling

& chopped macadamia nuts coated in caramel to decorate

Beat sugar and butter until pale and soft. Add the egg yolks (one at time), the flour, sugar, cinnamon and baking powder. Knead until the mixture resembles to a ball (but don’t over knead it!)

Wrap in a clingfilm and let it set in the fridge for 15 minutes.

Preheat the oven to 160°C. Roll out the dough on a sheet of baking paper (you can sprinkle some flour at the bottom and on top, if needed) at 3-4 mm thick. Cut some mini cookies and place them on a tray covered with non-stick baking paper. Sprinkle half of the cookies with some chopped macadamia nuts.

Cook the biscotti alla cannella for about 15 – 20 minutes until slightly golden. Let cool for some seconds on the tray then transfer them on a wire rack to cool completely.

Stick together the cookies with an amount of dulce de leche equal to your gluttony! Let them set for a while before eating.

Crostatine di banana e dulce de leche

Mercoledì, 12 maggio 2010

ore 11,30

Pronto, prova, mi sentite??? Qui Ale-volevo-fare-lo-chef invischiata in una settimana indaffaratissima. No time per bloggare! Sorry!

Cari virtuali/ipotetici lettori (smile) scusate se nei prossimi giorni sarò un pò sfuggente come la Primula rossa. E’ sbarcata una delegazione sicula in Emilia (=i miei genitori) e devo fare da cicerone (io??? hahaaaa, ebbene sì..) tra Ferrara e Bologna. Quindi, ben potete comprendere, che il tempo a disposizione in questi momenti non è mai abbastanza e bisognerebbe allungare le giornate di altre 5 o 6 ore per poter fare tutto ciò che frulla nella mente, soprattutto la mia. Perciò, ahimé, ho dovuto mettere in “attesa” un paio di idee con la farina di carote acquistata nel weekend scorso a Rimini, ma conto di raccontarvele presto.

Nel frattempo vi lascio con una ricettina “fruttosa” facile facile, da fare al volo: Crostatine di banana e dulce de leche, idea vagamente esotica e ad alto contenuto calorico (eh, un momento..avete notato che piove da giorni??! quindi le calorie extra sono pienamente autorizzate!). Per chi non lo conoscesse il dulce de leche è una cremosa confettura tipica argentina ottenuta facendo bollire e restringere a lungo del latte fresco con zucchero e bicarbonato. Quello che ho usato io l’ho preparato in casa (vi darò la ricetta), ma potete facilmente trovarlo nelle drogherie ben fornite o nei negozi di alimenti etnici.

P.s. Le cocottine nere in foto sono un regalo di Kurt e arrivano dalla Germania. Grazie!

Crostatine di banana e dulce de leche

Prendete una confezione di pasta sfoglia fresca, ritagliatevi dei dischi con cui foderare delle mini teglie, per crostatine, leggermente imburrate. Affettate un paio di banane, spruzzatele con un velo di succo di limone (io l’ho dimenticato e sono annerite un pò!). Bucherellate il fondo della sfoglia con i rebbi di una forchetta, spalmate su ogni disco un cucchiaio scarso di dulce de leche, disponetevi sopra le banane. Completate con una manciata di zucchero di canna e di nocciole tritate (meglio se pralinate/caramellate, slurp!). Fate cuocere in forno a 180°C fino a quando saranno gonfie e ben dorate.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: