Cerca

Volevo fare lo chef

soul & food stories

Tag

pancakes americani

Magic pancake!

Martedì, 12 ottobre 2010

ore 9,00

Ma che freddo fa??? L’inquieta domanda retorica mi perseguita da quasi una settimana ormai. Fatto sta che i termosifoni – condominiali – non sono ancora accesi e in casa ci saranno più o meno 15 gradi! Ieri pomeriggio perciò le alternative erano diverse:

1. rischiare di diventare una trota surgelata (non chiedetemi perché mi sia venuta in mente la trota..non lo so!) davanti al macbook;

2. sparare al massimo il condizionatore fissandolo su 35 gradi con esito aria secca=sete-da-cammello;

3. ingollare 1-2 litri di tè caldo per cercare di ripristinare le funzioni vitali!

Potete ben immaginare quale sia stata la scelta di sopravvivenza..! Poi, visto che c’ero, ho pensato bene di aggiungere qualcosa di solido alla mia merenda e dato che ho il forno nuovo solo da un paio di giorni (e non l’ho ancora collaudato!) ho scartato biscotti e tortine per dei più veloci pancake. Sì, i pancake. Quelle frittelline con poco zucchero che popolano le colazioni d’Oltreoceano. In realtà non le preparo spesso, ma sono un dolcetto (chiamiamolo così) che mi intriga abbastanza.

Ricordate la versione con la ricotta fatta qualche tempo fa e presa dal libro del belloccione australiano Curtis Stone? No? (Allora dovete proprio cliccare qui). Beh, stavolta ho velocizzato i tempi e l’esito è stato.. *magico*!

Magic Pancake

100g farina autolievitante, setacciata + 1 cucchiaio extra

1 uovo medio

1dl e 1/2 di latte

1 cucchiaio di zucchero

1/2 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia oppure cannella in polvere

Disponete la farina mescolata con lo zucchero in una terrina. Fate un buco al centro e rompetevi dentro l’uovo. Amalgamate con una frusta versando il latte poco alla volta. Se l’impasto dovesse risultare troppo liquido aggiungete il cucchiaio extra di farina. Aromatizzate con la vaniglia o la cannella (o qualsiasi altro aroma a voi gradito).

Scaldate un padellino per crepes antiaderente (altrimenti velatelo di burro fuso). Usando un mestolino (io non l’avevo della giusta misura così ho fatto ricorso a un porzionatore da gelato!!!!!!) versate un pò di impasto. I pancake si gonfieranno quasi subito. Non appena cominciano a cuocere e formano delle bolle in superficie girateli e lasciateli cuocere per qualche secondo sull’altro lato.

Serviteli caldi con miele e confettura a go go (ieri il mio umore era orientato su “green fig” fichi verdi Tiptree della Wilkin & Sons, delle buonissime confetture inglesi che ho scoperto alcuni anni fa. A proposito, adoro la loro “morello cherry”! miam!).

 

I *Pancakes* della domenica

Domenica, 28 marzo 2010

ore 13, 40

Oggi con il passaggio all’ora legale sento di non riuscire a domare il tempo! grrrr ^-^

Per cominciare bene la giornata, e finalmente sembra che il sole si sia piazzato quasi stabilmente anche da queste parti, ho fatto dei pancakes le tipiche frittelle americane a base di farina-uovo-latte, cotte in un padellino, da gustare con tonnellate di sciroppo d’acero, marmellata, miele, frutta fresca e chi più ne ha più ne metta! Certo non sono a basso contenuto di calorie, ma vi assicuro che se ne possono mangiare un paio senza sensi di colpa, soprattutto se dopo si esce a fare un giro in bici o una passeggiata a piedi..

La ricetta è un mix di ricette, visto che già da tempo sono alla ricerca del pancake perfetto! Da una piccola indagine ho notato che il contenuto di uova e burro varia molto da una all’altra. Io li preferisco più leggeri quindi metto soltanto 1 uovo e niente burro. Nell’attesa di rifilarvi anche i pancakes a base di ricotta che sono in progress, vi lascio questa versione semplice e non troppo lunga, perfetta per una pigra domenica mattina, ispirata ai pancakes di Donna Hay e a quelli mangiati preparati con un mix-pronto di Wholefoods preso a Union Square. Da slurpare con una golosa salsina di mirtilli.

No-butter Pancakes con salsa di mirtilli

250g farina

3 cucchiaini rasi di lievito per dolci

latte q.b. (circa 50cl)

2-3 cucchiai di panna acida

1 uovo

2-3 cucchiai di zucchero

Salsa di mirtilli:

1 vaschetta di mirtilli freschi

2 cucchiai di zucchero di canna

1 cucchiaio di acqua

scorza di limone (bio), grattugiata

Preparate la salsa. Mettete mirtilli, zucchero, acqua e scorza di limone in una casseruolina. Fate cuocere su fuoco moderato per 3-4 minuti, fino a quando i mirtilli saranno morbidi ma non del tutto sciolti.

Setacciate la farina con il lievito, unite lo zucchero. A parte mescolate uovo, panna e latte (se non avete la panna acida usate panna normale e unite 1/2 cucchiaino di succo di limone). Versate il composto liquido sulla farina e mescolate bene, dovete avere una pastella senza grumi, abbastanza densa.

Scaldate un padellino antiaderente. Versatevi delle cucchiaiate di impasto spalmandole leggermente per formare i pancakes. Cuocete ogni pancake per un minuto o fino a quando si formano delle bollicine sulla sua superficie, a quel punto giratelo e cuocetelo dall’altro lato per mezzo minuto o poco più. Tenete al caldo.

Servite i pancakes caldi con sciroppo d’acero e salsa di mirtilli.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: