Cerca

Volevo fare lo chef

soul & food stories

Tag

zucchine

L’avocado e la zucchina

Giovedì, 28 luglio 2011

ore 17,50

Se prendi un avocado e lo fidanzi con una zucchina cosa nasce? Una cremina estiva niente male! Da gustare fredda e preparare in pochi minuti. Più facile di così?! Sapori sobri, rinfrescanti e un colore verde pastello invitante.

In effetti il matrimonio tra i due potrebbe non essere apprezzato a prima vista. Insomma, vi chiederete, perché unire una verdura e un frutto che viene cucinato_preparato_consumato come un ortaggio?! Eh, il mistero lo scoprirete solo mangiandola..

Io aggiungo solo che la consistenza è super cremosa, molto molto piacevole.

Crema di avocado e zucchina

Lavate 3 zucchine medie, tagliatele a cubetti e mettetele in una casseruola. Copritele con abbondante acqua, aggiungete un pizzico di sale e cuocetele fino a quando tenere. Sbucciate 1 avocado che deve essere ben maturo, con la polpa morbida e cremosa. Unitelo alle zucchine cotte e frullate il tutto con un frullatore a immersione. Per dare un piccolo tocco acidulo, unite, se vi piace, una spruzzatina di succo di limone o lime. Condite la crema con sale e pepe bianco e mettetela in frigo a raffreddare.

Zucchine+limoni_griglia

Lunedì, 12 luglio 2010

ore 15,50

Lunedivamente parlando (neologismo comprensibile?! mah..) oggi è una delle giornate peggiori! Infatti: prendete 800g di Sicilia & affetti lasciati venerdì scorso, aggiungete 100g di mare ferrarese in compagnia del marito, più 50g di voglia di ripartire e altri 50g di sabato-prossimo-ale-oh-oh-me-ne-vado-in-vacanza e avrete un lunedì afoso e noioso!!

Il mio rapporto con i fornelli, in questo momento, è quindi un pò conflittuale. Da una parte devo pure cucinare visto che in qualche modo bisogna sfamarsi/sfamarlo, dall’altro per preservarmi dal caldo cerco di evitare il più possibile lunghe cotture, forni accesi a tutto spiano e pentole che ribollono. E allora, direte?? Allora ho provato un’insalata semi-cotta in cui cioè solo una parte degli ingredienti viene cucinata mentre un’altra è nuda e cruda.

Che le zucchine si possano grigliare è cosa nota (hiiihiih), ma che l’operazione vada bene anche con i limoni..beh, lo è meno, non credete?! Io ci ho provato e devo dire che non ne sono affatto pentita! Il sapore del limone diventa limpido e intenso, le zucchine acquistano sapore (qui devo proprio riferirvi un saggio detto siculo: la cucuzza, come la fai, sempre cucuzza è.. ovvero cucinala come vuoi ma la zucchina resta sempre zucchina! no??!), la dolcezza della mozzarella stempera l’agro generale e i ceci danno un tocco croccante.

Ho perfino vinto l’iniziale diffidenza del marito che prima di assaggiarla l’ha radiografata per poi apprezzarla in pieno. Posso assicurarvi che è da provare. Sempre che vi piaccia il gusto aspro dei limoni, of course. Se volete addolcire un pò il tutto unite dei pomodorini ciliegia o qualche goccia di aceto balsamico tradizionale di Modena vabbbbè?! Vi piace “piccante”? Unite un pizzico di peperoncino in polvere

Zucchine e limoni alla griglia

2 zucchine medie

1 limone bio

1 confezione di mozzarelline a ciliegia (circa 150g)

valeriana q.b.

ceci già cotti q.b.

per la vinaigrette:

1-2 cucchiai succo di limone

3-4 cucchiai olio extravergine d’oliva

sale e pepe

mentuccia fresca, qualche fogliolina

Scaldate sul fornello una griglia di ghisa, cospargetela con qualche granello di sale grosso. Tagliate il limone a rondelle sottili ma non troppo, tagliate a metà le zucchine e affettatele sottilmente. Quando la griglia è calda disponetevi le foglie di limone e lasciatele cuocere per pochi minuti o finché non saranno leggermente morbide. Tenetele da parte. Quindi grigliate le zucchine. Lasciate raffreddare il tutto.

Preparate la vinaigrette mescolando succo di limone, olio e mentuccia grossolanamente tritata. Aggiustate di sale e pepe.

Disponete le zucchine e le fette di limone nei piatti, unite le mozzarelline sbriciolate tra le dita, qualche cucchiaio di ceci e una manciata di foglie di valeriana. Condite a piacere con la vinaigrette e servite.

Involtini di mozzarelline di bufala

Mercoledì, 5 maggio 2010

ore 19,30

In questi giorni, come avrete già capito, la mia ossessione gastronomica si è leggermente (diciamo così, hihiiihiii) fissata su Donna Hay in tutte le varianti possibili e immaginabili: dai libri alle riviste, fino ai video. Il perché non ve lo so spiegare nemmeno io. Fatto sta che la sua rivista, che ogni tanto riesco ad acquistare a Bologna o Roma, è davvero bella e ben fatta. Le foto sono eleganti, essenziali ma non banali, l’attenzione per i piccolissimi particolari incredibile, i piatti originali e appetitosi. Escluse quelle ricette che sono, forse, più adatte a palati anglofoni che italiani (ne prendo una a caso: fettuccine condite con ricotta e petto di pollo affumicato!) le altre sono facili, riescono sempre e vi fanno fare una gran figurona senza dover mobilitare per ogni cena un food-stylist!

Da qualche tempo giravo intorno a queste golose mozzarelline. L’idea di base mi stuzzicava da morire. Le ho puntate soprattutto immaginandole come finger food da aperitivo per il loro aspetto decisamente vezzoso, così avvolte in un sottile nastro di zucchina e marinate in olio, erbe e spezie. In effetti, devo ammettere, di avere una certa diffidenza verso le zucchine crude che non fanno geneticamente parte del mio dna vegetariano (non c’è un motivo particolare, è solo una questione di abitudine). Eppure, dopo averle fatte ho anche scoperto che sono incredibilmente buone!!! Il loro gusto è delicato, sfizioso e leggero. Quindi largo alla rivalutazione della zucchina cruda e spazio all’equazione buono+bello=me-lo-preparo-subito!

Involtini di mozzarelline di bufala

1 confezione di mozzarelline di bufala

1-2 zucchine piccole

1 spicchio d’aglio schiacciato

qualche bacca di pepe nero

1/2 lime o limone (scorza)

1 pizzico di coriandolo in polvere

olio d’oliva q.b. (oppure olio di semi)

fior di sale

Sgocciolate le mozzarelline. Tagliate a nastro le zucchine usando un pelapatate. Avvolgete ogni mozzarellina in una fetta di zucchina. Disponetele in un barattolo a chiusura ermetica o dotato di coperchio. Schiacciate l’aglio e le bacche di pepe nero, mettete il tutto nel contenitore con le mozzarelline. Mescolate l’olio necessario a ricoprire completamente le mozzarelle con un pò di fior di sale, il coriandolo e la scorza grattugiata di lime o limone. Versate sulle mozzarelle. Chiudete il barattolo e lasciate insaporire/marinare per 3 giorni prima di mangiarvele. Io qui ci vedrei bene un classico Prosecco oppure un bel Sauvignon blanc dalle note erbacee e vegetali (ma son gusti….)

Gnocchetti, zucchine, ricotta e menta

Mercoledì, 29 aprile 2010

ore 11,30

In questi giorni sono stata alle prese con articoli e scartoffie. Nulla di interessante, ammetto. Nulla, per lo meno, che valga la pena di essere raccontato. In compenso però ho tirato fuori dal mio cappello magico una ricettina niente male (il marito, ça va sans dire, l’ha promossa!) che mi piace definire una join venture siculo-sarda. Insomma due isole che si incontrano e si completano a vicenda, due caratteri forti, ma due nature perfettamente compatibili. Da un lato il sapore del grano maturato al sole e la forma accogliente, avvolgente, degli gnocchetti sardi. Dall’altro il gusto intenso delle zucchine fritte profumate con foglie di menta, tipico della cucina siciliana. A coccolare il tutto una soffice crema di ricotta che ingentilisce il piglio deciso della parte sicula del piatto.

Un’idea che nasce dal riciclo spudorato di ingredienti lasciati in dispensa (leggi gnocchetti sardi e parte della ricotta usata per questi) e che, nella presentazione, si ispira ad alcuni piatti dello chef siciliano Ciccio Sultano, ambasciatore dell’anima più vera e sensuale della mia isola.

Preparazione facile, ma che dico!, facilissima. Pochi essenziali ingredienti per una variante dalle note zen. Naturalmente, al momento di mangiarla, mescolate il tutto con la forchetta.

Gnocchetti, zucchine, ricotta e menta

per 2 persone:

140g-150g gnocchetti sardi

2 zucchine, piccole

120g ricotta fresca

qualche fogliolina di menta fresca

sale e pepe nero q.b.

olio extravergine d’oliva

Lavate e pulite le zucchine privandole delle estremità. Tagliatele a rondelle non troppo sottili e friggetele in olio caldo. Aggiustatele di sale e pepe e conditele con qualche fogliolina di menta tritata.

Amalgamate per bene la ricotta, usando una forchetta o una frusta, con un cucchiaio dell’acqua di cottura della pasta. Conditela con un pizzico di sale e una goccia di olio.

Cuocete gli gnocchetti sardi lasciandoli al dente. Versateli nella padella con le zucchine fritte. Saltateli sul fuoco per un minuto o poco più.

Mettete sul piatto qualche cucchiaiata di crema di ricotta. Versatevi sopra gli gnocchetti conditi e ultimate con un giro di mulinello di pepe nero e un filo d’olio. Mescolate con la forchetta. Buon appetito!

Blog su WordPress.com. | Il tema Baskerville.

Su ↑

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 185 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: